Otite esterna

31 agosto 2008

Otite esterna




27 agosto 2008

Otite esterna

Salve, in seguito a diverse nuotate in piscina (con acqua non sempre limpida e pulita) l'orecchio sinistro risulta come tappato. Diversi anni fa mi capitò la stessa cosa anche se in forma più lieve ed il medico di famiglia mi consigliò di fare dei lavaggi con l'acqua ossigenata, ho ripetuto anche in questo caso l'operazione peggiorando lo stato dell'orecchio che ha cominciato a farmi male. Durante il lavaggio con un cotton-fioc ho rimosso molto materiale giallastro. Mi sono sottoposto a due visite presso il medico di famiglia il quale mi ha prima prescritto delle gocce per il dolore che è quindi scomparso, ed alla seconda visita mi ha prescritto un antibiotico consigliandomi una visita presso uno specialista. IL disturbo dura ormai da due settimane ho preso tre pastiglie da 500mg senza risultati e la visita dall'ottorino sarà tra due mesi. E' consigliabile fare altri lavaggi per rimuovere il materiale giallastro, l'antibiotico è necessario e quali conseguenze può avere l'ingestione di 12 pastiglie da 500mg?Grazie per le eventuali risposte. Paolo.

Risposta del 31 agosto 2008

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO GEDDA


L'ingestione delle pastiglie di antibiotico non può aver determinato alcun danno. In attesa della visita specialistica otorinolaringoiatrica, non usi più il cotton fioc, potenzialmente pericoloso, non faccia lavaggi fai-da-te ma, al massimo, usi un disinfettante locale da introdurre nel condotto uditivo esterno (ad esempio acido acetico al 2% che, essendo incolore, non ostacolerà la visita dello specialista).

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)

Risposta del 31 agosto 2008

Risposta a cura di:
Dott. GIAMPAOLO ADDA


Gentile signore, le consiglio, per alleviare il dolore, di afre dei lavaggi con l'aceto puro. Sarebbe bene che il suo medico le prescrivesse un tampone auricolare per conoscere il tipo di germe che ha procurato la infezione. Ricordi però, che molto spesso le otiti hanno un decorso poco variato dalla assunzione dell'antibiotico, cioè che lo si prenda o no, la durata delal malattia è grosos modo la stessa. In un'ottica di medicina complementare, invece, la sua Otite può essere inqudrata come la necessità di drenare dal tossine il suo organismo. Le consiglio di rivolgersi ad un omotossicologo nelal sua città per consigli a questo proposito. Saluti Dr Giampaolo Adda Milano

Dott. Giampaolo Adda
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
Specialista in Medicina dello sport
MILANO (MI)

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube