Pressione e rigonfiamento del setto nasale

10 luglio 2016

Pressione e rigonfiamento del setto nasale


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


28 giugno 2016

Pressione e rigonfiamento del setto nasale

Salve. È da un po'di mesi che cerco di capire cosa mi stia succedendo. Ho sempre avuto un naso piccolo ed esteticamente bello. Senza un gibbo e con la punta rivolta verso l'alto. Da qualche mese, la piccola deviazione interna che, anni fa, un otorinolaringoiatra mi segnalò ;, ha iniziato a farsi notare. Oltre a ciò (non so se si tratti di una mia impressione) è come se il setto nasale apparisse a momenti più gonfio del solito. So che per lei è difficile effettuare una diagnosi virtuale; vorrei solo capire se con l'avanzare dell'età la mia deviazione possa essere peggiorata o se solitamente non può accadere, se non per eventi traumatici o patologici. È evidente che il setto sia evidentemente deviato, cosa che prima, non si notava. Come può essere possibile? Ci sono momenti, come oggi, in cui accuso dolore al tatto e una forte pressione pur senza toccarlo. È come se mi sentissi il naso " anestetizzato"
Tendo a toccarmi molto il naso ultimamente perché accuso anche un forte prurito esterno. So che la domanda può sembrare stupida ma posso io, aver modificato la conformazione nasale, toccandolo molto spesso? Oppure. . Può l'invecchiamento giocare un ruolo importante nel peggioramento di una deviazione? Ho 23 anni ed ho paura che con il tempo il mio naso possa cambiare. Potrei essere semplicemente dimagrita e la diminuzione di grasso nella zona nasale può avermi fatto apparire l'ossatura più sporgenge? Mi aiuti a capire. La ringrazio anticipatamente per la risposta.

Risposta del 10 luglio 2016

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO GEDDA


E'difficile vedere la deviazione del setto da parte del paziente, perchè si trova all'interno del naso. Ciò che può aver notato è un qualche cambiamento della forma esterna del naso (la piramide nasale ), che - peraltro - non subisce ordinariamente grosse modificazioni con l'invecchiamento (e, a 23 anni, parlare di invecchiamento mi sembra decisamente fuori luogo ). Ha ragione, comunque, nel dire che in assenza di traumatismi, la deviazione del setto non cambia: è necessario che si rivolga allo specialista otorinolaringoiatra.

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)

Ultime risposte di Orecchie naso e gola

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
La scienza diventa arte. Intervista al Professor Gelardi
Orecchie naso e gola
02 marzo 2021
Notizie e aggiornamenti
La scienza diventa arte. Intervista al Professor Gelardi
Vertigini
Orecchie naso e gola
09 febbraio 2021
Sintomi
Vertigini
Estate: come proteggere naso e orecchie da otiti e rinosinusiti
Orecchie naso e gola
24 luglio 2020
Notizie e aggiornamenti
Estate: come proteggere naso e orecchie da otiti e rinosinusiti