Prolasso muco emorroidario

11 luglio 2014

Prolasso muco emorroidario




06 luglio 2014

Prolasso muco emorroidario

Premetto di essere stitico praticamente da sempre. A seguito di una colonscopia mi è stato diagnosticato un prolasso muco emorroidario confermato da una rettoscopia e definito di 3° grado. Eseguita anche una defecografia che recita così: "in evacuazione caduta del pavimento pelvico con regolare il transito attraverso il canale anale con segni di invaginazione retto-ampollare". Il proctologo consiglia intervento chirurgico di emorroidopessi con tst 36. Un altro proctologo consultato mi ha consigliato esclusivamente di correggere la stipsi con l'alimentazione, in quanto il prolasso è una conseguenza della stipsi e l'intervento non è risolutivo della stessa. Gradirei avere un parere sull'esecuzione dell'intervento o meno. Ringrazio per l'attenzione accordatami. Saluti

Risposta del 11 luglio 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


È probabile che il prolasso e il difetto del pavimento pelvico siano correlati ad una stipsi di lunga durata. Nulla vieta di provare a correggere la situazione eliminando la stipsi. Ma i tempi saranno lunghi. Non deve avere fretta di ottenere risultati soddisfacenti. Il chirurgo per ora, può aspettare.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube