Proteina c reattiva

19 ottobre 2004

Proteina c reattiva




Domanda del 24 giugno 2004

Proteina c reattiva


Mio padre è cardiopatico, ha avuto in passato un piccolo infarto e ormai da circa 10 anni è in cura da un cardiologo. Ora il suo cardiologo gli ha fatto fare l'esame della PROTEINA C REATTIVA che risulta pari a 3.5 mg, sugli esami il massimo valore previsto è 1. Significa che è ancora a rischio di infarto? Il valore è troppo elevato o può andare bene? GRazie
Risposta del 10 settembre 2004

Risposta di PIERO SEINERA


La proteina C reattiva e' un indicatore aspecifico (non preciso) di infiammazione. Il valore riportato di 3,5 non mi sembra particolarmente elevato e in se' non indica nulla neanche alla luce della malattia vascolare di cui ha sofferto suo padre

Dott. Piero Seinera
Medico Ospedaliero



Il profilo di PIERO SEINERA
Risposta del 19 ottobre 2004

Risposta di MARIA DOMENICA SORBO


Gentile Lettore,
il valore di proteina C reattiva di suo padre non è particolarmente elevato, sebbene è sempre più chiaro che la proteina C rappresenti un fattore di rischio indipendente di ateroscerosi coronarica attiva. Questo marker può essere misurato con due metodiche: quella quantitativa che è la più diffusa nei nostri laboratori e la metoica ultrasensibile appannaggio di centri specializzati. Quest'ultima è quella che più correttamente identifica i soggetti ad elevato rischio di eventi coronarici. Certamente un valore di proteina C reattiva elevata in prima e terza giornata di ricovero dopo un Infarto indivudua i soggetti più a rischi. Suo padre essendo incorso in un pregresso Infarto è comunque un pochino più a rischio di un individuo che non ha mai avuto Infarto . In questi casi, un attento controllo dei fattori di rischio modificabili (fumo, Ipertensione , obesità, inattività fisica , ipercolesterolemia, Diabete e iperuricemia) pone a riparo in modo significativo da futuri eventuali eventi.

Molti auguri

Dott. Maria Domenica Sorbo
Medico Ospedaliero



Il profilo di MARIA DOMENICA SORBO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Pertosse
Malattie infettive
10 settembre 2018
Patologie
Pertosse
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Malattie infettive
19 agosto 2018
Libri e pubblicazioni
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Morsi di zecca, come comportarsi
Malattie infettive
17 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Morsi di zecca, come comportarsi