Reflusso gastroesofageo

20 dicembre 2003

Reflusso gastroesofageo




Domanda del 18 dicembre 2003

Reflusso gastroesofageo


Gentile Dottore, circa due anni fa dopo essermi sottoposto a radiografia, mi è stato diagnosticato un R. G. E. Pertanto è da quel momento che per evitare i soliti disturbi, assumo quasi costantemente un medicinale a base di domperidone prima dei pasti e un medicinale a base di rabeprazolo sodico prima di coricarmi. La mia domanda è questa: per quanto tempo dovrò seguire questo tipo di terapia? A lungo andare, l'assunzione di tali farmaci può causare effetti collaterali?
Ringraziando anticipatamente per la risposta e per il servizio reso, porgo i miei più sinceri saluti.
Risposta del 20 dicembre 2003

Risposta di ANTONIO MARRAFFA


Gli studi effetuati in gastroenterologia negli anni novanta hanno dimostrato che terapie come quelle da lei praticate possono essere continuate anche per diversi anni consecutivamente senza apprezzabili effetti collaterali.

Dott. ANTONIO MARRAFFA
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata


Il profilo di ANTONIO MARRAFFA
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti
Le noci aiutano il microbiota
Stomaco e intestino
11 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Le noci aiutano il microbiota
Diarrea del viaggiatore, che fare
Stomaco e intestino
10 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Diarrea del viaggiatore, che fare
Celiachia
Stomaco e intestino
16 luglio 2018
Patologie
Celiachia