Senologia

02 febbraio 2005

Senologia




Domanda del 17 gennaio 2005

Senologia


Egregio dottore,
eseguo da diversi anni regolarmente ecografia mammaria (semestrale) e mammografia (annuale), ho 45 anni e sono molto precisa nell'eseguire questi controlli. Nell'ultima ecografia (dicembre) mi è stato diagnosticato un fibroadenoma del diametro di 1 cm che nei controlli precedenti non c'era, non si palpa e non mi procura nessun fastidio, il radiologo non mi ha allarmata e mi ha consigliato un controllo annuale. Vorrei sapere qualcosa in più sul fibroadenoma visto che, purtroppo, ho avuto in famiglia un caso di carcinoma mammario (mia madre) e che quindi il rischio della familiarità ci potrebbe essere. Grazie per la risposta che mi darà e con cordialità la saluto.
Giovanna
Risposta del 21 gennaio 2005

Risposta di ALESSANDRO ZANON


In base alla Sua descrizione, alla Sua anamnesi famigliare, non attenderei un anno ed un nuovo controllo. Penso sia più indicata una visita da un buon senologo ed eventualmente una escissione chirurgica del nodulo (solo l'esame istologico successivo può confermarne la benignità.

Dott. Alessandro Zanon
Medico Ospedaliero
MILANO (MI)



Il profilo di ALESSANDRO ZANON
Risposta del 24 gennaio 2005

Risposta di VINCENZO MARTUCCI


Non solo condivido in pieno il suggerimento del Collega che mi ha preceduto, ma, senza pormi il suo scrupolo di non crearLe Ansia eccessiva Le dico di rivolgersi al senologo "senza indugio". Un centimetro di punto in bianco, da un controllo a un altro, non è certo un elemento di scarso rilievo.

Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
UDINE (UD)



Il profilo di VINCENZO MARTUCCI
Risposta del 02 febbraio 2005

Risposta di COSTANTINO CAMPISI


Gentile signora,
complimenti per l'assiduità con cui segue i programmi di screening, consigliati anche dalla esperienza di Sua madre.
Il fibroadenoma rappresenta una aentità del tutto benigna, che non è destinata a trasformarsi in tumore, e che rappresenta un quadro da affrontare esclusivamente nel caso in cui aumenti di volume.
Ma nel Suo caso, con familiarità positiva, sarei più tranquillo se i caratteri di benignità riferiti fossero verificati con un esame citologico o istologico. Facendo leva sulla Sua prudenza, riferisca quanto consigliatoLe dal Radiologo ad un Senologo di Sua fiducia o ad un clinico (chirurgo, ginecologo...) in un Centro Ospedaliero in modo tale da raccordare il dato radiologico con la clinica.
Auguri.


Prof. Costantino Campisi
Specialista in Chirurgia apparato digerente
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Oncologia
Medico Ospedaliero
Ricercatore
ROMA (RM)



Il profilo di COSTANTINO CAMPISI
Risposta del 02 febbraio 2005

Risposta di MAURIZIO DE SANTIS


Gentile Sig.ra
Il fibroadenoma è una neoformazione solitamente benigna che può comparire sin dall'età adolescenziale. Sono rari i casi di trasformazione in senso maligno, che però sono più frequenti nell'età adulta. La comparsa alla sua età di una neoformazione "etichettata" ecograficamente come fibroadenoma, quindi lesione solida, impone un comportamento direi di "sospetto", pertanto Le consiglio l'asportazione della lesione con esame istologico estemporaneo onde procedere ad un'eventuale intervento più risolutivo.
Dott. Maurizio De Santis
Centro Prevenzione Tumori
Istituto Tumori di Roma
Regina Elena

Dott. Maurizio De Santis
Medico Ospedaliero
ROMA (RM)



Il profilo di MAURIZIO DE SANTIS
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Pertosse
Malattie infettive
10 settembre 2018
Patologie
Pertosse
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Malattie infettive
19 agosto 2018
Libri e pubblicazioni
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Morsi di zecca, come comportarsi
Malattie infettive
17 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Morsi di zecca, come comportarsi