Stanchezza persistente

02 maggio 2012

Stanchezza persistente




21 aprile 2012

Stanchezza persistente

Salve, e grazie in anticipo per la disponibilità.

Sono una ragazza di 18 anni impegnata molto a livello psicologico: faccio un liceo classico bilingue e il lavoro da svolgere è molto così come lo stress dato che sono una persona molto emotiva.

In ogni caso per via anche di altri motivi sono sempre stata abituata ad affrontare al meglio situazioni stressanti quindi fino a poco tempo fa non ho mai avuto particolari problemi e non ne avrei nemmeno adesso se non fosse che ho addosso una stanchezza persistente per tutto l'arco della giornata.

Questa si presenta non solo durante le ore di lezione ma anche quando sto svolgendo attività che dovrebbero essere stimolanti come uscire con le amiche o con il mio ragazzo. La cosa strana è che nel momento di dormire invece questa spossatezza sparisce e impiego quasi un'ora per addormentarmi! Ho notato che in questo periodo ho anche una scarsa concentrazione. Gli unici sintomi che ho sono palpebre pesanti e botte di sonno improvvise.

Tutto questo può essere dovuto solo al cambio di stagione? Da quando sono piccola nel periodo primaverile prendo il Telfast perché sono allergica alle graminacee ma non mi aveva mai fatto questo effetto.

Devo preoccuparmi e fare degli esami?



Grazie mille della pazienza

Risposta del 25 aprile 2012

Risposta a cura di:
Dott. MARCO PAOLEMILI


La tua stanchezza durante il giorno potrebbe essere dovuta ad un riposo notturno non sufficiente, non ristoratore. Il fatto che ti ci vuole molto tempo ad addormentarti, potrebbe essere dovuto alle energie che il tuo organismo deve mettere in circolazione per affrontare la giornata. Queste poi, sotto forma di ormoni e altri trasmettitori, non si esauriscono quando dovrebbero. Insomma il tuo cervello deve finire di utilizzare le energie che ha mobilitato, prima di mettersi in stand by, cioè dormendo. E' un cane che si morde la coda, cerca di affaticarti (anche emotivamente) di meno durante il giorno e riprendere il ritmo normale.

Qualche analisi si può sempre fare comunque: emocromo e ormoni tiroidei in prima battuta.

Dott. Marco Paolemili
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Psichiatria
Roma (RM)
Risposta del 25 aprile 2012

Risposta a cura di:
Dott. FERDINANDO PELLEGRINO


Essere stanchi può semplicemente essere dovuto ad accumulo di tensione, ad esauriento delle proprie energie.

Può quindi essere utile programmare pause di relax per compensare gli sforzi legati agli impegni quotidiani; può essere anche importante fare un pò di sport e chiedersi perchè in questo momento è meno "entusiasta" nei confronti delle amiche e del ragazzo. Evidentemente c'è qualcosa che non va.

Il Telfast può portare sonnolenza, in ogni caso può essere opportuno fare uno screening di esami del sangue, compresa la funzionalità tiroidea.

Dott. Ferdinando Pellegrino
Pubblica amministrazione
Specialista in Psichiatria
Castel San Giorgio (SA)
Risposta del 02 maggio 2012

Risposta a cura di:
Dott. EMILIO CASTIGLIONI


La stanchezza ed il disturbo del sonno come sintomi fisici, unitamente a deficit cognitivi a carico di attenzione e concentrazione a volte sono spie di una condizione di deflessione del tono dell'umore sia pure di lieve entità.

Particolarmente quando questi sintomi finiscono per incidere sulla qualità della vita quotidiana risulta utile riflettere in tale direzione.

Dott. Emilio Castiglioni
Casa di cura convenzionata
Specialista convenzionato
Specialista in Psichiatria
Milano (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa