Stenosi lombare

13 ottobre 2006

Stenosi lombare




03 ottobre 2006

Stenosi lombare

Egr. dott. mio padre 82 anni dopo crollo della vertebra L4(eseguita vertebroplastica) e prossimi scivolamenti di L5, osteoporosi diffusa gli è stata diagnosticata anche una stenosi lombare livello L4-L5 (diagnosi da TAC e RM) Gli è stato consigliato intervento chirurgico. Vorrei avere cortesemente delucidazioni su questo tipo di operazione, come vieme materialmente eseguita, e con la forte osteoporosi non rischia di indebolire ancora di più la colonna vertebrale? E' un intervento rischioso? Quanto dura? e le degnenza e convalescenza è lunga e complicata? Ringraziandola la saluto.

Risposta del 13 ottobre 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Se la stenosi lombare, tra l'atro parcellare, ovvero limitata a un solo segmento, provoca dei gravi disturbi alla deambulazione e/o deficit neurologici importanti, l'intervento si impone, salvo non vi siano grosse e gravi controindicazioni per patologie sistemiche.
Sulla tecnica chirurgica Le posso dire poco senza vedere le immagini TAC e RMN e anche il radiogramma della colonna lombare, poichè puo' essere differente a seconda della situazione anatomica e clinica.
In ogni caso, in mani esperte, non è un intervento molto rischioso.
Cordiali saluti

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
17 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
Disturbi dell'umore
13 febbraio 2020
Patologie mediche
Disturbi dell'umore
Vittime del web: stressati da facebook
13 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Vittime del web: stressati da facebook
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube