Tachicardia ortostatica severa

28 settembre 2017

Tachicardia ortostatica severa




27 settembre 2017

Tachicardia ortostatica severa

Salve, sono un 19enne che soffre di tachicardia postprandiale 75/130 battiti al minuto ma soprattutto di ipotensione ortostatica, mi chiedevo se: È normale che I battiti quando mi alzo aumentano dai 25 ai 60! praticamente sempre anche se non accuso offuscamento visivo, è accettabile dal cuore un aumento così brusco anche se mi alzo lentamente? I battiti non sono eccessivi? non dovrebbero aumentare di massimo 20, nel mio caso, esempio: da seduto 72 e da alzato 124 e poi 135, oppure 67 sdraiato 92 seduto 115 alzato. Poi con questa ipotensione mi ritrovo ad avere battiti accelerati tutto il giorno, cardiopalmo o tachicardia continuo, dato che se mi alzo mi aumentamo così tanto, non è pericoloso avere quotidianamente battiti dai 60/130? Questo è quello che vorrei sapere prettamente, oltre all'aumento dei battiti al cambio di posizione. Volevo programmare un tilt test per verificare che non si tratti di pots anche se non percepisco i sintomi eccetto il cardiopalmo. Cordialità

Risposta del 28 settembre 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Mi viene voglia di consigliarle di non controllare più la sua frequenza cardiaca. Lei dà troppa importanza a un fenomeno che - tutto sommato - rientra nelle variabili normali, con un cuore che risponde in maniera più " vivace " a degli stimoli che sono fisiologici. Esegua pure un tilt-test, nella speranza che poi lei riduca le sue ansie ingiustificate.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube