Transaminasi alte e fegato con struttura steatosica

27 settembre 2004

Transaminasi alte e fegato con struttura steatosica




Domanda del 20 settembre 2004

Transaminasi alte e fegato con struttura steatosica


Da esami del sangue risultano elevati i valori di AST (GOT) 57 e di ALT (GPT) 101 da una successiva ecografia all'addome risulta: 1) Fegato di volume normale e struttura leggermente steatosica 2) In corrispondenza del rene di sinistra, a livello corticale , presso il passaggio fra terzo medio e terzo inferiore, si visualizza alterazione focale a struttura mista avente forma tondeggiante e diametro di 1,7 cm possibile espressione di angiomiolipoma . Se è possibile vorrei sapere che cosa significano questi dati, quali conseguenze sull'organismo potrei avere e quindi cosa fare.
Risposta del 23 settembre 2004

Risposta di PIER ROBERTO DAL MONTE


Egregio Signore, apparentemente sembrerebbe una steato Epatite o Epatite da acumulo di grasso, comunque sarebbe bene fare anche delle ricerche dei virus Epatite quali la B e la C, la ggt e la fosfatsi alcalina. La steato Epatite si cura fondamentalmente facendo una dieta povera di grassi ed eventualmente dimagrendo se si è in sovrapeso
Per ciò che riguarda la massa renale consiglierei di fare una TAC ed eventualmente consultare un urologo.

Prof. Pier Roberto Dal Monte
Medico Ospedaliero
BOLOGNA (BO)



Il profilo di PIER ROBERTO DAL MONTE
Risposta del 27 settembre 2004

Risposta di VINCENZO MARTUCCI


Un aumento delle transaminasi, specie se transitorio e in assenza di sintomi(es.: senso di "bocca amara",disturbi digestivi, Ittero - colorito giallo di pelle e/o mucose)potrebbe anche dipendere da grossi errori igienico-alimentari (es.: fumo, alcoolici) o anche da intensa attività fisica, nel qual caso l'aumento sarebbe correlato non a danno epatico(del fegato), ma muscolare : sarà sufficiente ripetere un controllo dopo 5-7 giorni di riposo e si noterà il miglioramento se non, addirittura, il completo rientro nella norma. Anche la lieve steatosi potrebbe essere priva di significato preoccupante, specie se associata a obesità (sovrappeso)
Riguardo ai reni alla Sua età le formazioni renali sono reperti molto frequenti e, in assenza di sintomi (dolori, sangue nelle urine - da ricercare, però, con l'esame delle urine e non con la senplice osservazione -)sono spesso da imputare a forme benigne come quella che Le hanno sospettato. Se non l'ha già fatto, comunque, sottoponga a uno specialista il risultato dell'ecografia.

Dott. vincenzo martucci
Medico Ospedaliero
UDINE (UD)



Il profilo di VINCENZO MARTUCCI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Pertosse
Malattie infettive
10 settembre 2018
Patologie
Pertosse
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Malattie infettive
19 agosto 2018
Libri e pubblicazioni
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Morsi di zecca, come comportarsi
Malattie infettive
17 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Morsi di zecca, come comportarsi