Trauma aorta a seguito di incidente stradale

11 ottobre 2005

Trauma aorta a seguito di incidente stradale




23 settembre 2005

Trauma aorta a seguito di incidente stradale

Chiedo anzitutto scusa se la domanda non è espressa con i termini medici appropriati.
A seguito di un incidente stradale in cui è stato coinvolto, mio fratello ha riportato un "pizzicamento" dell'aorta, con conseguente dilatazione della stessa di circa 2, 3 cm. Prima dell'incidente, godeva di ottima salute e non aveva dolori al petto. Ora, non avendo fatto in passato analisi mediche, e non avendo un riscontro oggettivo del suo stato di salute prima dell'incidente, sembra non sia possibile attribuire con certezza tale "trauma" all'incidente stradale.
Esiste un metodo, un criterio, studi statistici o altro. . . che permettono di valutare in maniera più oggettiva possibile, i danni riportati da incidenti stradali? (mio fratello indossava le cinture di sicurezza ed ha subito un "frontale" causato dall'altra autovettura che ha invaso la sua corsia di marcia ).
Grazie.

Risposta del 11 ottobre 2005

Risposta a cura di:
Dott. ANDREA AUDO


DIFFICILE RISPONDERE A QUESTA DOMANDA, ESISTONO CASI DI PSEUDOANEURISMA POSTRAUMATICO DELL'AORTA, DI SOLITO A LIVELLO DELL' ISTMO.
DIFFICILE TUTTAVIA DIRE DI PIU' DEL CASO IN QUESTIONE, OPPORTUNA LA VALUTAZIONE DI UNA ANGIOTAC DEL DISTRETTO DELL'AORTA IN QUESTIONE.
SE DAVVERO ESISTE UNO PSEUDOANEURISMA AORTICO POSTRAUMATICO, QUESTO PRESENZA UN CERTO RISCHIO DI EVOLUZIONE E PERETANTO VA TRATTATO PER VIA CHIRURGICA O CON POSIZIONAMENTO DI ENDOPROTESI.

Dott. Andrea Audo
Medico Ospedaliero
Specialista in Cardiochirurgia
ALESSANDRIA (AL)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube