Ulteriore coronografia e stent

29 luglio 2014

Ulteriore coronografia e stent




19 luglio 2014

Ulteriore coronografia e stent

Mentre dormicchiavo, mi sveglio per copiosa sudorazione e senso d’oppressione dallo sterno in giù. Per i miei precedenti cardiaci, preso cavasin sublinguale, allarmato famiglia e chiamato condomino medico amico. Mi girava la testa e sono incominciate eruttazioni e flatulenze. Andato in bagno ed evacuato. Dopo poco arrivo dottore le problematiche cessano. Anche se rileva pressione e battiti regolari consiglia pronto soccorso. Ivi è ritenuto opportuno, anche senza evidenti patologie, ricovero in osservazione. Dopo consulto cardiologico, ecografia che evidenzia peggioramento funzionalità cuore rispetto alla precedente ante stent, referto coronografia e successivi inserimenti di due stent (eseguita due mesi prima con inserimento di due stent su tre)è ritenuto opportuno coronografia con eventuale inserimento altro stent. Sono quindi trasferito in altra struttura all’uopo attrezzata. Dato che le cure si sono fermate a questo punto (per dimissioni costrette dalla malasanità della clinica) chiedo consiglio. voorrei poter inviare referti ma non avete previsto invio allegati

Risposta del 29 luglio 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non può inserire allegati, ma può descrivere quanto è scritto nel foglio di dimissione.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube