Nuovo cortisonico per la cura dell’artrite

13 gennaio 2011
News

Nuovo cortisonico per la cura dell’artrite


È disponibile in Italia un nuovo farmaco per il trattamento dell'artrite reumatoide. Si tratta del prednisone a rilascio programmato che, rispetto a quello tradizionale, aggiunge il vantaggio di una maggiore riduzione della rigidità mattutina. Assunto alla sera, alle 22,00, il rilascio prolungato consente di avere la massima concentrazione efficace in circolo 5-6 ore dopo, quando cioè le sostanze in circolo che favoriscono l'infiammazione,in particolare l'interleuchina 6,raggiungono i livelli più elevati. «L'artrite reumatoide è una malattia che colpisce circa 350.000 pazienti in Italia, con un rapporto di 5:2 tra donne e uomini», spiega Maurizio Cutolo, direttore della Clinica reumatologica del dipartimento di Medicina interna dell'Università di Genova. «La rigidità e il dolore articolare mattutini, di cui soffrono questi pazienti, risultano avere un impatto negativo diretto sulla loro qualità di vita. La terapia cortisonica ha rappresentato e rappresenta uno dei migliori sistemi di trattamento dell'infiammazione nell'artrite reumatoide. La disponibilità di cortisonici in grado di ottimizzare l'effetto anti-infiammatorio e, quindi, di migliorare il problema della rigidità articolare mattutina è diventata una realtà, grazie alla tecnica farmaceutica che oggi ci permette una somministrazione programmata notturna del farmaco».




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube