Contro anemia bambini bene integrare i micronutrienti

09 settembre 2011
News

Contro anemia bambini bene integrare i micronutrienti


alimentazione bambini integrazione vitamine minerali anemia ferro

Aggiungere integratori di vitamine e minerali agli alimenti semisolidi assunti dai lattanti e dai bambini, tra 6 mesi e 2 anni di età, può ridurre il rischio di anemia e carenza di ferro. Questa la conclusione di una revisione sistematica Cochrane. Sono ancora molte le persone nel mondo con un'alimentazione povera di vitamine e minerali, ma neonati e bambini sono i più vulnerabili a queste carenze, da qui la necessità di trovare soluzioni efficaci. Gli integratori di micronutrienti sono preparati in polvere, in bustine monodose, da aggiungere agli alimenti semisolidi subito prima del pasto, a casa o in qualsiasi altro luogo. Ricercatori della Cochrane collaboration guidati da Luz Maria De-Regil - epidemiologa del dipartimento di Nutrizione per la salute e lo sviluppo dell'Organizzazione mondiale della sanità a Ginevra in Svizzera - hanno rivalutato i risultati di 8 studi che hanno coinvolto quasi 4.000 bambini in Asia, Africa e Caraibi, dove l'anemia rappresenta un grave problema di salute pubblica. Gli studi avevano una durata compresa tra 2 mesi e un anno, e le formulazioni in polvere utilizzate contenevano da 5 a 15 diversi nutrienti. L'aggiunta di micronutrienti in polvere ha ridotto del 31% il rischio di sviluppare anemia e del 51% la carenza di ferro, rispetto al placebo o a nessun intervento. Non sono stati invece evidenziati effetti sulla crescita, sulla sopravvivenza o altri parametri dello sviluppo. «Gli integratori di micronutrienti si dimostrano efficaci nei neonati e bambini di età compresa tra i 6 e i 23 mesi, che vivono in aree con alta incidenza di anemia e malaria, indipendentemente dal sesso e dalla durata dell'intervento», sottolineano gli autori, «sono tuttavia necessarie ulteriori informazioni riguardo la migliore combinazione di vitamine e minerali e riguardo la durata del trattamento, in modo da garantire ai bambini il massimo beneficio».




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube