In Italia aumentano i malati cronici

14 dicembre 2011
News

In Italia aumentano i malati cronici


patologie croniche, anziani, terza età, solitudine, ricovero

La presenza di più patologie croniche interessa dodici milioni di italiani, vale a dire il 20% della popolazione. Ma se è vero che il fenomeno è più frequente all'avanzare dell'età - tra gli ultra 75enni sette persone su 10 ne sono colpite - nella fascia di età tra i 45 e i 54 anni sono 1,4 milioni (il 16,6%) i cittadini che ne soffrono. A tracciare lo scenario è la "Relazione sullo stato sanitario del Paese", presentata al ministero della Salute, che ha suscitato la riflessione della Fadoi, la Federazione delle associazioni dei dirigenti ospedalieri internisti: «Quello che è emerso con evidenza» spiega in una nota Carlo Nozzoli, presidente Fadoi, «dimostra che siamo in presenza di un cambiamento epocale. Per la sanità in generale, ma ancor più per il modo in cui il medico deve rapportarsi a una nuova tipologia di pazienti con multi-morbilità: superando gli schemi tradizionali e la pedissequa applicazione di linee guida. In sostanza, occorre mettere in pratica una medicina calzata sul paziente, individuando i percorsi più idonei. Ed è necessario tenere in conto una varietà di aspetti che, spesso, esulano dal semplice piano sanitario: i problemi abitativi, la solitudine, chi assiste il paziente quando torna a casa. Aspetti solo apparentemente secondari, ma che in realtà possono avere un peso determinante su esiti sanitari, come per esempio l'aderenza ai farmaci».




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube