Le differenze socioeconomiche pesano sul benessere

30 marzo 2012
News

Le differenze socioeconomiche pesano sul benessere


benessere

Se l'importante è che ci sia la salute, allora è importante che non manchino né l'istruzione né il reddito. Secondo l'indagine Passi sulle disuguaglianze (dati 2007-2009), presentata all'Istituto superiore di sanità, infatti, abitudine al fumo, sedentarietà e obesità sono più frequenti nelle persone con basso livello di istruzione e che riferiscono di avere molte difficoltà economiche rispetto alle persone con alto livello socioeconomico. L'analisi ha fotografato le disuguaglianze sociali in Italia in relazione a stili di vita, fattori di rischio e presenza di malattie croniche, adesione a programmi di screening, percezione dello stato di salute e sintomi depressivi. Nel triennio 2007-2009 sono state intervistate oltre 98.000 persone, estratte con campionamento casuale proporzionale, stratificato per sesso e classi di età, dalle anagrafi sanitarie delle Asl partecipanti al progetto, nelle quali vive circa l'85% della popolazione italiana di 18-69 anni. È emerso che la prevalenza di patologie respiratorie croniche e di diabete è più alta nelle persone con titolo di studio basso rispetto a quelle laureate e tra chi riferisce problemi economici. Al contrario l'adesione a programmi di screening per la diagnosi precoce del tumore della mammella o della cervice uterina è maggiore nelle donne con un livello d'istruzione medio-alto e in quelle senza difficoltà economiche percepite. Unica eccezione: il consumo di alcol ritenuto a rischio, che nelle donne più istruite è più frequente.




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube