Mai fidarsi dei rimedi antitumorali venduti online

21 giugno 2012

News

Mai fidarsi dei rimedi antitumorali venduti online


vendita farmaci online, frode, fruffe, internet, rimedi antitumorali, rimedi naturali

La Food and drug administration (Fda) dichiara guerra alle frodi online, pubblicando una serie di raccomandazioni a diffidare di siti che propongono terapie contro il cancro dichiarate rivoluzionarie, sicure e non tossiche perché naturali o basate su antichi rimedi. I criteri per riconoscere la fraudolenza sono semplici: quando si legge che curano tutte le forme di cancro, che il tumore della pelle scompare, che riduce le forme maligne, che non è tossico, non fa sentire malati, che evita chirurgia, radio e chemioterapia, allora si tratta di una frode. «Spesso sono offerti come trattamenti naturali e supplementi dietetici» spiega Gary Coody, dell'Fda «Molti di questi prodotti sono una truffa anche se appaiono inoffensivi, e possono causare danni indiretti ritardando o interferendo con l'uso di terapie provate». E, infatti, è sempre possibile trovare aziende con pochi scrupoli, che vendono pillole, tonici e creme contro il cancro ma assolutamente inefficaci. Tra i trattamenti falsi offerti su internet ci sono unguenti e balsami neri, spacciati come metodo per estirpare il cancro sotto la pelle. «Ma non ci sono prove che siano efficaci» rileva l'Fda «anzi, possono causare danni ai pazienti, perché sono corrosivi e bruciano strati di pelle e i tessuti circostanti, lasciando terribili cicatrici». Un altro rimedio anti-cancro venduto su internet è una terapia a base di erbe, l'Hoxsey cancer treatment, screditato dall'Fda già dall'inizio degli anni '50. In ogni caso, il consiglio dell'Fda è di consultare sempre il medico prima di iniziare un nuovo trattamento o aggiungerne un altro a quelli in corso. Oltre a diffondere queste indicazione, l'Fda e la Commissione federale Usa per il commercio hanno inviato 135 lettere di avvertimento alle aziende che li vendono online.


Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube