Negli Usa aumenta il tumore alla pelle per colpa delle lampade abbronzanti

03 marzo 2014
News

Negli Usa aumenta il tumore alla pelle per colpa delle lampade abbronzanti


lampade abbronzanti; melanoma

L'abbronzatura da lampade e lettini prima dei 35 anni aumenta il rischio di melanoma del 59 per cento e l'uso frequente lo innalza ancor di più: ogni sessione incrementa le probabilità di melanoma del 1,8 per cento.

Lo afferma uno studio pubblicato su Jama dermatology dei ricercatori dei Centers for disease control di Atlanta, in Georgia. I dati parlano chiaro: negli Usa i tumori cutanei non melanomatosi sono raddoppiati dal 1994, mentre l'incidenza del melanoma, neoplasia comune tra gli adolescenti, è in crescita del 2-5 per cento.

E i ricercatori ricordano come le lampade abbronzanti sono considerate dall'Organizzazione mondiale della sanità veri e propri cancerogeni per l'uomo, specie tra i giovani, e che quindi ridurre la percentuale di adolescenti che usano sorgenti Uv artificiali è una strategia importante per ridurre l'incidenza del cancro cutaneo.

Oltretutto i ricercatori hanno scoperto, esaminando i dati dei National youth risk behavior surveys 2009 e 2011, relativi a 15,5 milioni di studenti delle scuole superiori nordamericane, che l'abbronzatura "artificiale" è un'abitudine spesso collegata ad altri comportamenti a rischio come il fumo, l'uso di steroidi, l'uso di alcolici.




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Prevenzione tumori, importante lo stile di vita
15 settembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Prevenzione tumori, importante lo stile di vita
Orticaria, come riconoscerla
31 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Orticaria, come riconoscerla
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
17 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube