Campagna mondiale per la salute della donna

20 luglio 2018

News

Campagna mondiale per la salute della donna



Parte a luglio 2018 la campagna internazionale di informazione per la Salute della Donna. L'hanno chiamata Well, Women Empowerment Learning Links. E sarà tutta costruita e diffusa attraverso i Social network: Facebook e Instagram. Durerà 9 mesi - come una gravidanza - e affronterà altrettanti temi che sono strategici per la prevenzione della salute femminile.

L'obiettivo è ridurre al minimo l'impatto negativo di un'informazione poco corretta e di raggiungere un bacino quanto più ampio e internazionale di giovani. Questi i temi che verranno approfonditi nei prossimi mesi fino a marzo 2019. Ogni mese un argomento dedicato e affrontato attraverso 3 post:

  • Luglio - Preservazione della fertilità
  • Agosto - Counselling preconcezionale
  • Settembre - Contraccezione
  • Ottobre - Gravidanza e parto sicuri
  • Novembre - Prevenzione della violenza contro le donne
  • Dicembre - Prevenzione delle infezioni sessualmente trasmissibili
  • Gennaio - Stili di vita sani
  • Febbraio - Falsi miti da sfatare
  • Marzo - Promozione del rispetto della donna

La campagna è stata promossa dal Comitato per la Salute della Donna e i Diritti Umani della Federazione Internazionale di Ginecologia e Ostetrica (Figo) che rappresenta 130 Paesi e ha sede a Londra, e dalla Società di Ginecologia e Ostetricia (Sigo). Per ciascun tema, attraverso i tre post, saranno veicolate informazioni basate su temi scientifici per indurre ad adottare comportamenti che possono migliorare la qualità di vita della donna attraverso la salute.

Per l'Italia la campagna si svilupperà su una pagina Facebook e un profilo Instagram dedicati, oltre che sulle pagine Facebook di Sigo. Si tratta di un'operazione su ampia scala, sostenuta anche dalla Fondazione Medicina a Misura di Donna Onlus, che fa seguito alla campagna 2017 quando in una sola settimana in Italia erano stati raggiunti 4 milioni di utenti con oltre 90 mila interazioni.

"Abbiamo voluto dare seguito alla campagna 2017 dando più forza al nostro messaggio " spiega Chiara Benedetto, direttore Struttura complessa universitaria Ginecologia e Ostetricia 1 dell'Ospedale Sant'Anna di Torino. "Siamo convinti che i Social Network debbano essere utilizzati per veicolare informazioni scientifiche con mezzi facilmente accessibili. La conoscenza genera cambiamento: per questo i messaggi saranno rivolti non solo alle donne ma anche agli uomini".

 

Carla De Meo



Vedi anche:


Potrebbe interessarti
L'esperto risponde