Tumore al seno: l’informazione arriva dall’assistente digitale

27 marzo 2019

News

Tumore al seno: l’informazione arriva dall’assistente digitale



L'intelligenza artificiale si mette al servizio di tutte le donne che hanno l'esigenza di conoscere, prevenire e curare il cancro alla mammella che colpisce una donna su otto nel corso della propria vita. Il portale Europa Donna Italia infatti, inaugura una nuova sezione nella quale le donne che soffrono di questa malattia avranno a disposizione una serie di informazioni dettagliate e rigorose che verranno arricchite di una vera a propria 'assistente digitale' che potrà rispondere alle domande della paziente e, nel caso fosse necessario, la metterà in contatto con un medico competente.

Dall’assistente digitale ai video multimediali


Il portale, nato dalla collaborazione fra Europa Donna Italia, il movimento dei diritti delle donne con tumore al seno e Microsoft, oltre all'assistente digitale (chiamato in gergo chatbot che sarà attivo sul portale solo dalla primavera del 2019) offre oggi uno strumento di geolocalizzazione dei centri di senologia multidisciplinare e delle associazioni sul territorio.

Da luglio 2019 dovrebbe essere disponibile anche una guida omnicomprensiva  che, oltre agli aspetti clinici del percorso terapeutico, grazie al contributo di esperti nelle singole discipline, darà informazioni pratiche su temi come alimentazione, aspetto fisico e attività, psicologia, sessualità, lavoro, effetti collaterali.

Una sezione viene anche dedicata alla ricerca clinica, alle sue prospettive e alle possibilità di partecipare a studi clinici. Ci sarà poi una sezione dedicata alle testimonianze nella quale le pazienti potranno condividere le proprie esperienze per creare una comunità e una gallery multimediale con brevi video a cura di esperti italiani e internazionali supervisionati dal comitato tecnico-scientifico di Europa Donna Italia.


Un aiuto a oltre 800mila donne


Il nuovo portale Europa donna Italia vuole diventare uno strumento indispensabile per sostenere oltre 52.000 donne che ogni anno, in Italia, scoprono di dover combattere contro il tumore al seno offrendo informazioni sicure nel momento traumatico della diagnosi. Il portale vuole diventare anche una piattaforma per aiutare le 800.000 italiane che affrontano o hanno affrontato questa malattia per accompagnarle in un percorso prima e dopo la cura.

Le informazioni contenute nel portale sono anche un valido supporto di prevenzione grazie ai contenuti autorevoli e al continuo apporto di informazioni che garantisce una piattaforma aperta di intelligenza artificiale, in continuo aggiornamento sulla base delle richieste delle donne con tumore alla mammella. Il portale web sarà quindi completato a fine 2019 e sarà di facile consultazione per donne di tutte le età e i loro famigliari anche da smartphone e tablet, oltre che da personal computer.

Luisella Acquati 



Vedi anche:


Potrebbe interessarti
L'esperto risponde