Dobren

02 giugno 2023

Dobren


Tags:


Cos'è Dobren (sulpiride)


Dobren è un farmaco a base di sulpiride, appartenente al gruppo terapeutico Antipsicotici benzamidici. E' commercializzato in Italia da Teofarma

Confezioni e formulazioni di Dobren disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Dobren disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Dobren e perchè si usa


Psicosi croniche ed acute. Distimia (psiconevrosi ansioso-depressiva con cenestopatia e somatizzazione).

Indicazioni: come usare Dobren, posologia, dosi e modo d'uso


Compresse da 50 mg: da impiegarsi nella terapia delle psiconevrosi alla dose di 3 - 6 al giorno.

Compresse da 100 mg: da impiegarsi nella terapia di mantenimento delle psicosi alla dose di 3 al giorno.

Compresse da 200 mg: da impiegarsi nella fase acuta delle psicosi alla dose di 2 - 3 al giorno.

Lo schema di dosaggio consigliato e la durata del trattamento possono essere ampiamente variati in base alla risposta terapeutica ed al parere del medico. Si consiglia, comunque, di non superare la dose giornaliera di 1 g.

Nel trattamento di pazienti anziani, data la loro particolare sensibilità, la posologia deve essere attentamente stabilita dal medico che dovrà valutare una eventuale riduzione dei dosaggi sopraindicati. Si consiglia, comunque, di non superare la dose giornaliera di 300 mg.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Dobren


Ipersensibilità nota al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Feocromocitoma. Prolattinomi e tumori mammari.

Da non usarsi nell'età pediatrica.

Gravidanza presunta o accertata e allattamento (vedere paragrafo 4.6).

Porfiria acuta

Associazione con levodopa o farmaci antiparkinson (compreso il ropinirolo) (vedere paragrafo 4.5)

Dobren può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Dobren è controindicato in caso di gravidanza presunta o accertata in quanto non è possibile escludere un rischio per il nascituro (vedere paragrafo 4.3).

Dati di letteratura indicano che i neonati esposti agli antipsicotici convenzionali o atipici, incluso DOBREN, durante il terzo trimestre di gravidanza, sono a rischio di effetti indesiderati inclusi sintomi extrapiramidali o di astinenza che possono variare per gravità e durata dopo la nascita. Inoltre, sono stati osservati agitazione, ipertonia, ipotonia, tremore, sonnolenza, stress respiratorio e difficoltà nella suzione.

Allattamento

Data l'escrezione di sulpiride nel latte materno, l'uso può causare l'insorgenza di effetti indesiderati nel lattante. È pertanto necessario decidere se interrompere l'allattamento per prescrivere il medicinale tenendo in considerazione l'importanza del trattamento per la madre.

Quali sono gli effetti indesiderati di Dobren


1) Patologie del sistema nervoso: sedazione o sonnolenza, turbe del sonno. Discinesie

precoci (torcicollo spasmodico, crisi oculogire, trisma) regredibili con la somministrazione di farmaci antiparkinson-anticolinergici. Sindrome extrapiramidale parzialmente regredibile con farmaci antiparkinson-anticolinergici. Discinesie tardive che possono essere osservate, come per tutti i neurolettici, in caso di trattamenti molto prolungati; i farmaci antiparkinson-anticolinergici o non modificano o possono aggravare tale sintomatologia.

2) Patologie Eendocrine e disturbi del metabolismo e della nutrizione impotenza, frigidità. Amenorrea, galattorrea, ginecomastia, iperprolattinemia. Casi di aumento ponderale a seguito di trattamenti prolungati.

3) Patologie cardiache: sono stati osservati con Dobren o altri farmaci della stessa classe casi rari di prolungamento del QT, aritmie ventricolari come torsione di punta, tachicardia ventricolare, fibrillazione ventricolare ed arresto cardiaco. Casi molto rari di morte improvvisa.

4) Vari: manifestazioni allergiche. Raramente manifestazioni neurovegetative (secchezza delle fauci, nausea, scialorrea).

5) Classe sistemica organica: gravidanza, puerperio e condizioni perinatali:

6) Patologie del sistema emolinfopoietico: leucopenia, neutropenia e agranulocitosi (vedere paragrafo 4.4).

Reazione avversa e frequenza: sindrome da astinenza neonatale, frequenza non nota, sintomi extrapiramidali (Vedi sezione paragrafo 4.6).

Sono stati riportati casi di tromboembolismo venoso (TEV), inclusi casi di embolismo polmonare (EP) e trombosi venosa profonda (TEV). La frequenza di questi eventi è sconosciuta.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo http://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico



Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Sonni sereni. I consigli per dormire bene
Mente e cervello
31 maggio 2023
Notizie e aggiornamenti
Sonni sereni. I consigli per dormire bene
La musica previene il declino cerebrale causato dall’età
Mente e cervello
20 maggio 2023
Notizie e aggiornamenti
La musica previene il declino cerebrale causato dall’età
Camminare all'aperto migliora concentrazione e memoria
Mente e cervello
16 maggio 2023
Notizie e aggiornamenti
Camminare all'aperto migliora concentrazione e memoria
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa