Ecodergin

01 aprile 2020

Ecodergin




Ecodergin è un farmaco a base di econazolo nitrato, appartenente al gruppo terapeutico Antimicotici. E' commercializzato in Italia da Farmitalia Industria Chimico-Farmaceutica S.r.l..


Confezioni e formulazioni di Ecodergin (econazolo nitrato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Ecodergin (econazolo nitrato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Ecodergin (econazolo nitrato) e perchè si usa


Micosi vulvo-vaginali. Balanitis micotica.



Come usare Ecodergin (econazolo nitrato): posologia, dosi e modo d'uso


Crema vaginale: Introdurre in profondità nella vagina un applicatore riempito di crema vaginale (5 cc) per 15 giorni ogni sera prima di coricarsi, preferibilmente in posizione supina. Il trattamento deve essere protratto anche dopo la scomparsa dei disturbi soggettivi (prurito, leucorrea).

Trattamento nel partner: la crema si applica una volta al giorno per 15 giorni consecutivi dopo aver lavato con acqua calda glande e prepuzio.

Ovuli da 150 mg: Introdurre profondamente in vagina, preferibilmente in posizione supina, un ovulo vaginale da 150 mg ogni sera prima di coricarsi, per 3 giorni consecutivi.

In caso di recidiva o nel caso che dopo una settimana dal trattamento il controllo risulti positivo, andrà ripetuto un secondo ciclo di terapia.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Ecodergin (econazolo nitrato)


Ipersensibilità verso i componenti o altre sostanze correlate dal punto di vista chimico.



Ecodergin (econazolo nitrato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


in gravidanza e durante l'allattamento, il pordotto deve essere usato soltanto in caso di effettiva necessità sotto il diretto controllo del medico.



Quali sono gli effetti collaterali di Ecodergin (econazolo nitrato)


Con medicameni di questo tipo sono stati riferiti, nei tempi del trattamento, bruciore ed irritazione vaginale, crampi pelvici, eruzioni cutanee e cefalee. In questi casi è necessario sospendere il trattamento ed istituire una terapia idonea.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube