Edera Dr. Theiss

11 agosto 2020

Edera Dr. Theiss




Edera Dr. Theiss è un farmaco a base di edera, appartenente al gruppo terapeutico Medicinale omeopatico. E' commercializzato in Italia da Naturwaren Italia S.r.l..


Confezioni e formulazioni di Edera Dr. Theiss (edera) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Edera Dr. Theiss (edera) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Edera Dr. Theiss (edera) e perchè si usa


Edera Dr. Theiss è un medicinale di origine vegetale utilizzato come espettorante in caso di tosse grassa negli adulti, negli adolescenti e nei bambini di età superiore a 2 anni.



Come usare Edera Dr. Theiss (edera): posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Adulti, adolescenti oltre i 12 anni:

15 ml tre volte al giorno (corrispondenti a 69,30 mg di estratto secco di foglia di edera al giorno).

Bambini di età compresa tra 6 e 11 anni:

15 ml due volte al giorno (corrispondenti a 46,20 mg di estratto secco di foglia di edera al giorno).

Bambini di età compresa tra 2 e 5 anni:

10 ml due volte al giorno (corrispondenti a 30,80 mg di estratto secco di foglia di edera al giorno).

Bambini sotto i 2 anni:

Edera Dr. Theiss è controindicato (vedere paragrafo 4.3).

Per il dosaggio corretto si deve usare il misurino dosatore fornito nella confezione.

Popolazione pediatrica

Edera Dr. Theiss è controindicato nei bambini di età inferiore a 2 anni (vedere paragrafo 4.3).

Pazienti con compromissione renale e/o epatica:

A causa della mancanza di dati in questi gruppi di pazienti, non è possibile formulare una raccomandazione per il dosaggio. Si consiglia ai pazienti di consultare il medico o il farmacista prima di assumere Edera Dr. Theiss.

Modo di somministrazione

Uso orale.

Edera Dr. Theiss deve essere assunto non diluito e indipendentemente dai pasti.

Di giorno, nel periodo in cui si assume Edera Dr. Theiss, si raccomanda di bere abbondante acqua o bevande tiepide senza caffeina.

Se i sintomi persistono per più di una settimana durante l'assunzione del medicinale, consultare il medico o il farmacista.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Edera Dr. Theiss (edera)


Ipersensibilità al principio attivo, a piante della famiglia delle Araliaceae (edera) o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Bambini di età inferiore a 2 anni per il rischio di un peggioramento dei sintomi respiratori.



Edera Dr. Theiss (edera) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

I dati relativi all'uso dell'estratto secco di foglia di edera in donne in gravidanza non sono disponibili o sono in numero limitato. Gli studi sugli animali non sono sufficienti a dimostrare una tossicità riproduttiva (vedere paragrafo 5.3). L'uso di Edera Dr. Theiss in gravidanza non è raccomandato.

Allattamento

Non è noto se componenti o metaboliti dell'estratto secco di foglia di edera siano escreti nel latte materno. Il rischio per i neonati/lattanti non può essere escluso. Edera Dr. Theiss non deve essere utilizzato durante l'allattamento.

Fertilità

Non sono disponibili dati relativi agli effetti dell'estratto secco di foglia di edera sulla fertilità.



Quali sono gli effetti collaterali di Edera Dr. Theiss (edera)


Sono state riportate reazioni gastrointestinali (nausea, vomito, diarrea). La frequenza non è nota.

Sono state riportate reazioni allergiche (orticaria, eruzione cutanea, dispnea). La frequenza non è nota.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube