Cimetidina Farmakopea 200 mg 10 compresse efferv.

Ultimo aggiornamento: 31 maggio 2018
Farmaci - Cimetidina Farmakopea

Cimetidina Farmakopea 200 mg 10 compresse efferv.




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Farmakopea S.p.A

MARCHIO

Cimetidina Farmakopea

CONFEZIONE

200 mg 10 compresse efferv.

PRINCIPIO ATTIVO
cimetidina

FORMA FARMACEUTICA
compressa effervescente

GRUPPO TERAPEUTICO
Antiulcera

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
DISCR.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Cimetidina Farmakopea 200 mg 10 compresse efferv.

Trattamento sintomatico del bruciore e dell'iperacidità dello stomaco occasionali.




CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Cimetidina Farmakopea 200 mg 10 compresse efferv.

Ipersensibilità al principio attivo, ad o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
Controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni, generalmente controindicato nei ragazzi al di sotto dei 16 anni .
Generalmente controindicato in gravidanza e durante l'allattamento .
Per la presenza di aspartame è controindicato nella fenilchetonuria.




AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Cimetidina Farmakopea 200 mg 10 compresse efferv.

In caso di dieta iposodica occorre tener presente che una compressa effervescente contiene 659,5 mg di sodio (pari a 28,8 mEq).

Il trattamento con CIMETIDINA FARMAKOPEA deve essere seguito con cautela dai pazienti:

  • che hanno un'ulcera gastrica o duodenale
  • che hanno problemi al fegato e ai reni;
  • che stanno assumendo altri farmaci prescritti dal loro medico;
  • anziani o di età matura in cui i sintomi dovuti all'acidità di stomaco sono comparsi per la prima volta o si sono modificati di recente;
  • che, in aggiunta ai sintomi, perdono peso senza seguire diete;
  • hanno una rara malattia chiamata porfiria.
Poiché l'esperienza clinica nell'infanzia è limitata, l'uso del medicinale al di sotto dei 16 anni richiede particolare cautela da parte del Medico nella valutazione del rapporto rischio/beneficio.

Il trattamento con questo medicinale può mascherare i sintomi del cancro dello stomaco.

Nei pazienti con compromissione renale, il dosaggio deve essere deciso dal medico.

La Cimetidina Farmakopea può aumentare la concentrazione plasmatica di molti farmaci antiaritmici ed antiepilettici nonché modificare l'efficacia di altri farmaci: si raccomanda che i pazienti siano sotto il controllo del medico qualora assumano tali farmaci .

Il farmaco contiene aspartame, non è perciò raccomandato nei pazienti affetti da fenilchetouria .

I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale.




INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Cimetidina Farmakopea 200 mg 10 compresse efferv.

Non somministrare congiuntamente ad antiacidi contenenti Alluminio e/o Magnesio in quanto questi ultimi sono in grado di interferire con l'assorbimento della Cimetidina e potrebbero diminuirne l'attività terapeutica.

L'uso della cimetidina in associazione ai seguenti farmaci deve essere evitata o richiede una cauta valutazione e una idonea sorveglianza da parte del medico.

Antiaritmici: la cimetidina aumenta la concentrazione plasmatica di vari antiaritmici (amiodarone, flecainide, lidocaina, procainamide, propafenone, chinidina).

Anticoagulanti: la cimetidina aumenta l'effetto anticoagulante di warfarin e acenocumarolo. I pazienti in terapia con anticoagulanti orali e cimetidina potrebbero presentare un aumento del tempo di protrombina: è bene pertanto che questi pazienti si rivolgano al medico curante per il controllo, e la riduzione, se ritenuto necessario, della dose di anticoagulante.

Antiepilettici: la cimetidina aumenta la concentrazione plasmatica di carbamazepina, fenitoina e valproato.

Ciclosporina: la cimetidina può aumentare la concentrazione plasmatica della ciclosporina.

Teofillina: la cimetidina aumenta la concentrazione plasmatica di teofillina.

L'uso della cimetidina in associazione ai seguenti farmaci comporta generalmente un rischio minore ma richiede sempre la prescrizione del medico:

Analgesici: analgesici oppioidi, azaprazone.

Antielmintici: mebendazolo.

Antibatterici: cefpodoxima, eritrocina, rifampicina, metronidazolo.

Antidepressivi: amitriptilina, doxepina, imipramina, nortriptilina.

Antidiabetici: metformina, sulfaniluree.

Antimicotici: itraconazolo, ketoconazolo, terbinafina.

Antistaminici: loratadina.

Antimalarici: clorochina, chinina.

Antipsicotici: clorpromazina, clozapina e altri.

Antivirali: zalcitabina.

Ansiolitici e ipnotici: benzodiazepine (diazepam), clordiazepossido.

Beta-bloccanti: aumento della concentrazione plasmatica di ß-bloccanti quali labetalolo, metoprololo, propranololo.

Calcio-antagonisti: aumento della concentrazione plasmatica di alcuni calcio-antagonisti.

Citotossici: fluorouracile.

Antagonisti ormonali: octreotide.

Antiemicranici: zolmitriptan.

Sildenafil.




POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Cimetidina Farmakopea 200 mg 10 compresse efferv.

Adulti: Una compressa da 200 mg, due volte al giorno, preferibilmente a stomaco vuoto: in caso di persistenza dei sintomi si potrà aumentare la dose non superando comunque le quattro compresse al giorno (800 mg).

Pazienti con compromissione renale

In caso di compromissione della funzione renale il dosaggio deve essere deciso dal medico . In generale la dose deve essere ridotta con una clearance della creatinina inferiore a 50 ml/min.

Pazienti con insufficienza epatica

È necessario usare molta cautela se si somministra la cimetidina nei pazienti con insufifcienza epatica. Generalmente è necessario ridurre la dose totale giornaliera o aumentare gli intervalli tra le singole somministrazioni .

Modo di somministrazione 

L'assunzione delle compresse può avvenire in qualunque momento del giorno o della notte, vicino o lontano dai pasti.

Sciogliere la compressa in un bicchiere contente un pò d'acqua mescolando al bisogno con un cucchiaino. Si ottiene così una soluzione gradevole che può essere bevuta direttamente dal bicchiere.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Cimetidina Farmakopea 200 mg 10 compresse efferv.

Le informazioni sulla tossicità acuta da Cimetidina sono limitate. Sono stati segnalati casi di sovradosaggio con sintomi simili agli abituali effetti indesiderati del farmaco, pupille dilatate, difficoltà di parola, agitazione, gravi sintomi neurologici (ad esempio incapacità di rispondere agli stimoli). Per il trattamento del sovradosaggio da Cimetidina dovrebbero essere adottate le misure consuete utili a rimuovere il farmaco dal tratto gastrointestinale, il monitoraggio clinico del paziente e le necessarie terapie di supporto. Gli studi animali suggeriscono che il sovradosaggio di Cimetidina può causare insufficienza respiratoria e tachicardia che possono essere trattate con respirazione assistita e beta-bloccanti.




CONSERVAZIONE



In ragione della stabilità del prodotto, CIMETIDINA FARMAKOPEA 200 mg non richiede particolari precauzioni di conservazione. Si consiglia comunque di conservare il tubetto ben chiuso in luogo asciutto.




PATOLOGIE ASSOCIATE







Potrebbe interessarti
Malattia di Crohn: arriva un nuovo farmaco con effetto rapido e durevole
Stomaco e intestino
11 ottobre 2018
Notizie e aggiornamenti
Malattia di Crohn: arriva un nuovo farmaco con effetto rapido e durevole
Le noci aiutano il microbiota
Stomaco e intestino
11 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Le noci aiutano il microbiota
L'esperto risponde