Lauromicina

01 ottobre 2020

Lauromicina



Lauromicina (fluocinolone acetonide + eritromicina): Corticosteroidi. A cosa serve Lauromicina, come si usa, controindicazioni, confezioni e formulazioni disponibili, foglietto illustrativo.

Lauromicina è un farmaco a base di fluocinolone acetonide + eritromicina, appartenente al gruppo terapeutico Corticosteroidi. E' commercializzato in Italia da Morgan S.r.l..


Confezioni e formulazioni di Lauromicina (fluocinolone acetonide + eritromicina) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Lauromicina (fluocinolone acetonide + eritromicina) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Lauromicina (fluocinolone acetonide + eritromicina) e perchè si usa


La Lauromicina unguento è indicata nelle dermatiti acute, subacute e croniche di natura infiammatoria, quando sia in atto o tenda a svilupparsi una complicazione infettiva locale.



Come usare Lauromicina (fluocinolone acetonide + eritromicina): posologia, dosi e modo d'uso


Applicare localmente sulla zona interessata con un lieve massaggio; ripetere il trattamento 2-3 volte al giorno, secondo indicazione medica.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Lauromicina (fluocinolone acetonide + eritromicina)


La Lauromicina unguento è controindicata nei pazienti affetti da infezioni virali o tubercolari locali.



Lauromicina (fluocinolone acetonide + eritromicina) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Nelle donne in stato di gravidanza il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità sotto il diretto controllo del medico.



Quali sono gli effetti collaterali di Lauromicina (fluocinolone acetonide + eritromicina)


Gli effetti collaterali sistematici sono estremamente improbabili a causa dei bassi dosaggi impiegati; la loro comparsa tuttavia può essere favorita dalla terapia occlusiva o quando vengono trattate zone cutanee estese con dosi elevate o per tempi prolungati. Localmente possono manifestarsi, talora, senso di bruciore, irritazione, secchezza della cute, follicoliti, eruzioni acneiche, ipertricosi, ipopigmentazione, alterazioni cutanee. La comparsa eventuale delle reazioni sopraccennate richiede l'interruzione del trattamento e, ove del caso, l'istruzione di terapia idonea.

Altrettanto dicasi in caso di sviluppo di microrganismi non sensibili, compresi funghi, che può determinarsi a seguito dell'impiego prolungato dell'antibiotico.




Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube