Ortodermina

18 giugno 2021

Ortodermina


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Ortodermina (lidocaina)


Ortodermina è un farmaco a base di lidocaina, appartenente al gruppo terapeutico Anestetici locali. E' commercializzato in Italia da Sofar S.p.A.

Confezioni e formulazioni di Ortodermina disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Ortodermina disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Ortodermina e perchè si usa


Anestetico delle mucose accessibili del cavo oro-faringeo, prurito ano-rettale. Anestetico in caso di lievi lesioni della cute.

Indicazioni: come usare Ortodermina, posologia, dosi e modo d'uso


Applicare la crema sulla parte lesa in maniera opportuna; se la pelle mostra delle lacerazioni, si consiglia di spalmare la crema mediante un tampone di garza sterile. In odontoiatria, nell'anestesia della mucosa del cavo orale asciugare quest'ultima con un batuffolo di cotone e con un eiettore di saliva in maniera da minimizzare la diluizione della crema e favorire il massimo assorbimento della lidocaina. Nell'adattamento di una nuova dentiera, stendere la crema sulla superficie a contatto con la mucosa (Importante: il periodo d'assestamento).

In caso di prurito ano – rettale, per facilitare la somministrazione, è possibile utilizzare la cannula applicatrice (inclusa nella confezione da 3 g).

L'applicazione giornaliera non deve superare i 35 g di crema.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Ortodermina


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Ortodermina può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Nelle donne in gravidanza e nella primissima infanzia il prodotto deve essere usato solo in caso di effettiva necessità e sotto diretto controllo del medico.

Quali sono gli effetti indesiderati di Ortodermina


Con l'uso di lidocaina possono verificarsi reazioni locali e generali di tipo allergico fino a manifestazioni anafilattoidi. La comparsa di segni sistemici è rara ed è dovuta ad eccessivo dosaggio, rapido assorbimento, ipersensibilità o ridotta tolleranza. In questi casi si può verificare depressione cardiovascolare ed eccitazione nervosa seguita da sedazione con sonnolenza o perdita della coscienza. In tali casi è necessario adottare le adeguate misure d'urgenza.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli