Picoprep

05 aprile 2020

Picoprep




Picoprep è un farmaco a base di sodio picosolfato + magnesio ossido leggero + acido citrico anidro, appartenente al gruppo terapeutico Lassativi. E' commercializzato in Italia da Ferring S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Picoprep (sodio picosolfato + magnesio ossido leggero + acido citrico anidro) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Picoprep (sodio picosolfato + magnesio ossido leggero + acido citrico anidro) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Picoprep (sodio picosolfato + magnesio ossido leggero + acido citrico anidro) e perchè si usa


PICOPREP è indicato negli adulti, negli adolescenti e nei bambini a partire dal 1° anno di età:

  • Per la pulizia dell'intestino prima di esami radiografici o endoscopici.
  • Per la pulizia dell'intestino prima di interventi chirurgici, se ritenuto clinicamente necessario (vedere paragrafo 4.4 per la chirurgia colorettale aperta).



Come usare Picoprep (sodio picosolfato + magnesio ossido leggero + acido citrico anidro): posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Adulti (inclusi gli anziani):

Prendere le due bustine di PICOPREP seguendo la tempistica prevista dalla procedura

  • Prendere la prima bustina ricostituita da 10 a 18 ore prima dell'inizio della procedura, seguita dall'assunzione di almeno cinque dosi da 250 ml di liquidi chiari, nell'arco di diverse ore
  • Prendere la seconda bustina ricostituita da 4 a 6 ore prima dell'inizio della procedura, seguita dall'assunzione di almeno tre dosi da 250 ml di liquidi chiari, nell'arco di diverse ore
  • I liquidi chiari possono essere consumati fino a 2 ore prima dell'inizio della procedura
Popolazioni speciali

Sono disponibili dati limitati per il trattamento di pazienti con basso peso corporeo (BMI inferiore a 18). Il regime di reidratazione di cui sopra non è stato testato in tali individui, pertanto è richiesto il monitoraggio del loro stato di idratazione e il regime può avere bisogno di essere modificato in modo appropriato (vedere paragrafo 4.4).

Popolazione pediatrica

Con il prodotto viene fornito un cucchiaio dosatore. Si raccomanda di passare qualcosa di piatto e sottile, ad esempio il dorso della lama di un coltello, sulla superficie del cucchiaio dosatore pieno, in modo da renderla piatta. In questo modo si otterrà ¼ di una bustina (4 g di polvere) per cucchiaio.

Per le tempistiche di somministrazione nei bambini, fare riferimento alle istruzioni fornite per gli adulti.

1-2 anni: prima dose di 1 cucchiaio, seconda dose di 1 cucchiaio

2-4 anni: prima dose di 2 cucchiai, seconda dose di 2 cucchiai

4-9 anni: prima dose di 1 bustina, seconda dose di 2 cucchiai

dai 9 anni in su: stessa dose dell'adulto.

Modo di somministrazione

Via di somministrazione: Orale

Istruzioni per la ricostituzione (Adulti):

Ricostituire il contenuto di una bustina in una tazza di acqua (circa 150 ml). Mescolare per 2-3 minuti per formare una soluzione biancastra, opaca con un lieve odore di arancia. Bere la soluzione ottenuta. Se diventa calda, attendere finché non raggiunge una temperatura adeguata per essere bevuta.

Istruzioni per la ricostituzione (popolazione pediatrica):

Ricostituire la quantità richiesta di polvere in una tazza contenente circa 50 ml di acqua per cucchiaio. Mescolare per 2-3 minuti per formare una soluzione biancastra, opaca con un lieve odore di arancia. Bere la soluzione ottenuta. Se diventa tiepida, attendere finché non raggiunge una temperatura adeguata per essere bevuta.

Eliminare il contenuto rimasto nella bustina.

Per le istruzioni sulla ricostituzione dell'intera bustina nei bambini di 4-9 anni, consultare le istruzioni fornite per gli adulti.

Il giorno prima della procedura è raccomandata una dieta a basso residuo. Si raccomanda una dieta a base di liquidi chiari il giorno della procedura. Per evitare la disidratazione è importante seguire la raccomandazione di assumere liquidi insieme al dosaggio di PICOPREP finchè persistono gli effetti di PICOPREP (vedere paragrafo 4.2, Posologia). Oltre all'assunzione di liquidi associata al regime terapeutico (PICOPREP + liquidi aggiuntivi), è raccomandata un'assunzione di liquidi chiari secondo la normale sete.

I liquidi chiari devono includere una varietà di succhi di frutta senza polpa, bibite, brodo, tè, caffè (senza latte, soia o panna) e acqua. Non bere solo acqua.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Picoprep (sodio picosolfato + magnesio ossido leggero + acido citrico anidro)


  • Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti
  • Insufficienza cardiaca congestizia
  • Ritenzione gastrica
  • Ulcerazioni gastrointestinali
  • Colite tossica
  • Megacolon tossico
  • Ileo
  • Nausea e vomito
  • Condizioni chirurgiche addominali acute quali appendicite acuta
  • Ostruzione o perforazione gastrointestinale nota o sospetta
  • Grave disidratazione
  • Rabdomiolisi
  • Ipermagnesiemia
  • Patologia infiammatoria intestinale attiva
  • In pazienti con grave riduzione della funzionalità renale, si può verificare un accumulo plasmatico di magnesio. In questi casi usare una diversa preparazione.



Picoprep (sodio picosolfato + magnesio ossido leggero + acido citrico anidro) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Non sono disponibili dati clinici di esposizione con PICOPREP in donne in gravidanza. Studi nell'animale hanno mostrato tossicità riproduttiva (vedere paragrafo 5.3). Dato che il picosolfato è un lassativo di stimolazione, per sicurezza è preferibile evitare l'uso di PICOPREP in gravidanza.

Fertilità

Non ci sono dati sugli effetti di PICOPREP sulla fertilità negli esseri umani.

La fertilità nei maschi e nelle femmine di ratto non ha risentito delle dosi orali di sodio picosolfato fino a 100 mg/kg (vedere paragrafo 5.3).

Allattamento

Non sono disponibili dati sull'uso di PICOPREP durante l'allattamento. Tuttavia, in considerazione delle proprietà farmacocinetiche dei principi attivi, il trattamento con PICOPREP in donne che allattano può essere preso in considerazione.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Congelare e surgelare: tutte le differenze
23 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Congelare e surgelare: tutte le differenze
Le proprietà curative del tè verde
21 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Le proprietà curative del tè verde
Fabbisogno calorico, come calcolarlo
14 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Fabbisogno calorico, come calcolarlo
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube