Treparin

25 gennaio 2021

Treparin


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Treparin (sulodexide)


Treparin è un farmaco a base di sulodexide, appartenente al gruppo terapeutico Eparine. E' commercializzato in Italia da Omikron Italia S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Treparin disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Treparin disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Treparin e perchè si usa


Ulcere venose croniche.

TREPARIN è indicato negli adulti.

Indicazioni: come usare Treparin, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

1 capsula 1-2 volte al giorno, lontano dai pasti.

Orientativamente si consiglia una terapia di circa 60 giorni. Il ciclo terapeutico va ripetuto almeno due volte l'anno.

La posologia può essere variata in quantità e frequenza, a giudizio del medico.

Popolazione pediatrica

La sicurezza e l'efficacia di TREPARIN nei bambini ed adolescenti al di sotto dei 18 anni non sono state stabilite.

Non ci sono dati disponibili.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Treparin


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti, verso l'eparina e gli eparinoidi. Diatesi e malattie emorragiche.

TREPARIN contiene olio di soia. Pertanto TREPARIN è controindicato nei pazienti allergici alle arachidi o alla soia.

Treparin può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

L'esperienza sulla sicurezza dell'uso di TREPARIN somministrato durante la gravidanza o l'allattamento non è stata valutata in studi clinici controllati.

L'uso di TREPARIN in gravidanza è sconsigliato sebbene gli studi di tossicità fetale non abbiano messo in evidenza effetti embrio-feto-tossici.

Allattamento

L'esperienza sulla sicurezza dell'uso di TREPARIN somministrato durante l'allattamento non è stata valutata in studi clinici controllati.

Pertanto TREPARIN non deve essere utilizzato durante l'allattamento.

Fertilità

Gli studi su animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti sulla fertilità maschile e femminile.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa