KALIEMIA (potassio nel sangue)

16 aprile 2021
Esami del sangue

KALIEMIA (potassio nel sangue)


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

Che Cos'è


Il test misura la quantità di potassio che circola nel sangue. Il potassio normalmente è presente soprattutto nelle cellule e non nel plasma.

Significato


L'eccesso di potassio nel sangue (iperkaliemia) è causata, nella maggioranza dei casi, da insufficienza renale soprattutto di tipo acuto (diminuita escrezione con le urine) e a imponenti distruzioni cellulari (grandi ustioni, trattamenti chemioterapici antitumorali). Un livello di potassio più basso del normale si riscontra invece nelle diarree croniche, nei soggetti che soffrono di vomito e in chi abusa di lassativi. Può anche essere dovuta a un'eccessiva escrezione di potassio con le urine, causata da farmaci diuretici o da iperattività delle surrenali. Per determinare quale di queste cause sia in gioco (perdite digestive o perdite renali) si valuta anche il potassio nelle urine (kaliuria). Nelle perdite renali la kaliuria è, ovviamente, alta.

Valore normale


Da 3,5 a 4,5 milliequivalenti/ l (mEq/l).

Come si esegue


Su campione di sangue.

Tags:

Guida alle analisi mediche:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa