Anemia e nuovi anticoagulanti

03 aprile 2017

Anemia e nuovi anticoagulanti




01 aprile 2017

Anemia e nuovi anticoagulanti

Buongiorno. Mia mamma in fibrillazione atriale non valvolare cronica da due anni ha assunto prima coumadin, poi passata a xarelto da qualche mese. E' stata riscontrata recente anemia con emoglobina a 8, sta facendo indagini x sanguinamento occulto. Con cura di ferrograd in un mese e sospensione anticoagulante, emoglobina in netta risalita, oggi 12. È consigliabile riassumere lo xarelto? Conviene tornare al coumadin che almeno ha il controllo INR? O passare ad un antiaggregante?

Risposta del 03 aprile 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Nel caso di sua mamma gli antiaggreganti non sono sufficienti. Bisogna assumere anticoagulanti. Uno vale l' altro : la scelta la deve concordare con il suo medico.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa