Angina di vincent

18 aprile 2006

Angina di vincent




10 aprile 2006

Angina di vincent

Buongiorno! Da parecchi anni le mie tonsille sono costellate da materiale biancaceo caratterizzato da un odore molto sgradevole che, in maniera grave, compromette anche l'alito. Quasi giornalmente spremo le tonsille facendo fuoriuscire il pus ma puntualmente questo si riforma. Dopo varie insistenze, il mio medico mi ha consigliato di far analizzare il materiale scoprendo così che sono affetta dall'Angina di Vincent. Dopo una cura antibiotica il problema non è stato risolto. Ora il mio medico, contrario all'asportazione delle tonsille, mi consiglia di ripetere gli esami del sangue e delle urine (già effettuati prima dell'esame microbiologico del pus). Io sarei favorevolissima all'intervento chirurgico se questo eliminasse il fastidioso problema dell'alitosi. . . ma, mi chiedo, sarebbe effettivamente efficace? eliminerebbe almeno il problema dell'infezione? Nella speranza di riceve un Vostro commento al mio "caso", Vi ringrazio e saluto cordialmente.

Risposta del 18 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott. LUIGI ALONZI


si può essere o meno d'accordo con la tonsillectomia, ma nel suo caso non mi sembra ci siano alternative. l'intervento le risolverà sicuramente il problema e le eviterà le possibili complicanze comuni a tutte le tonsilliti (ascesso peritonsillare, flemmone del collo, infezioni a distanza. . . ) salvaguardandola anche dalla spiacevole alitosi.

Dott. Luigi Alonzi
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa