Appendicite acuta o colica colecisti?

27 febbraio 2017

Appendicite acuta o colica colecisti?




25 febbraio 2017

Appendicite acuta o colica colecisti?

vorrei sapere un vostro parere per quanto riguarda la mia situazione che ormai si protrae da giorni. ho iniziato ad accusare un forte dolore continuo nell'addome centrale, precisamente dieci cm sopra l'ombelico, mi sono recata al pronto soccorso la prima volta e l'unica cosa certa riscontrata era un calcolo mobile di 7 mm della colecisti, l'ecografia riferisce poi pareti Non ispessite, mi danno degli antidolorifici. Mi dimettono con una diagnosi di dolore addominale epigastrico-gastrite, la cura il Maloox. Dopo poche ore il dolore riprende fortissimo e insopportabile, non è più come era nella fase iniziale ma era sceso intorno all'ombelico, ritorno di corsa al solito pronto soccorso, mi mettono la solita flebo di antidolorifici, mi visitano e mi dimettono con un altra diagnosi, calcolosi della colecisti e del dotto biliare, senza colicistite, con ostruzione. Dopo poche ore ritorna il dolore sempre più forte e insopportabile, la disperazione e la confusione che mi avevano messo i medici del PS mi fanno rivolgere ad un medico che conoscevo che vista l urgenza mi visita subito, è un dirigente medico della medicina interna speciallizzato in medicina d'urgenza. Mi effettua subito la manovra di Mac Burney, salto dal dolore, guarda le analisi del sangue del pronto soccorso, e i valori sono sballati:leucociti 13. 70, neutrofili emonociti alti, birulina totale 1. 7, la diagnosi è appendicite acuta con positività alla pressione. Mi indica di prendere DIEZIME e FLAGIL per cinque giorni. In un giorno il dolore sembra migliorato, ho sempre l'addome dolorante ma è più sopportabile, temperatura 37. 7. Vorrei avere anche una vostra opinione, in quanto sia l'appendicite che il calcolo alla cistifellea non sono cose da poco e sapere se la strada è quella giusta oppure dovrei fare altri accertamenti. Vi ringrazio anticipatamente

Risposta del 27 febbraio 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Il dolore era iniziato in una sede alta, all' epigastrio. E' più probabile che provenga dalle vie biliari, ma non posso dire di più, non potendola visitare, né farle altre domande.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube