Areole iperintense gliovascolari e diplopia

06 maggio 2008

Areole iperintense gliovascolari e diplopia




02 maggio 2008

Areole iperintense gliovascolari e diplopia

Mia madre (63 anni), 5 giorni fa ha sofferto di pressione molto bassa (60/80) e nausea. Il giorno dopo aveva la diplopia ad un occhio. Ha fatto una risonanza magnetica: "in sottocorticale biemisferica appena visibili alcune minute areole iperintense in T2 pressocché puntiformi, forse gliovascolari, senz'altri elementi di definita specificità. Cosa è successo esattamente? Si tratta di un TIA? Deve fare altri accertamenti? Deve fare una cura? Grazie.

Risposta del 06 maggio 2008

Risposta a cura di:
Dott. GIUSEPPE BONAVINA


IL dato neuroradiologico è di per se insufficiente da solo se non accompagnato da una dettagliata storia riguardo l'esordio della sintomatologia ed una visita neurologica che consiglio di effettuare, se non già eseguita.
La presenza di tali areole iperintense alla risonanza possono essere espressione di patologie di natura infiammatoria o vascolare e vanno interpretate in relazione alla sintomatologia ed all'esame neurologico.
Cordiali saluti.
Dr. Giuseppe Bonavina
giuseppe. Bonavina@libero. It

Dott. Giuseppe Bonavina
Medico Ospedaliero
Specialista convenzionato
Specialista in Neurologia
IMOLA (BO)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa