Aritmia

08 settembre 2015

Aritmia




02 settembre 2015

Aritmia

Salve. . . chiedo il vostro parere in merito alla mia condizione. Sono una ragazza di 28 anni normopeso e abbastanza sedentaria. Due mesi fa mi sono sottoposta ad una visita cardiologica perché'avvertivo delle extrasistoli, ma il mio medico non ha riscontrato nulla, ne'dall'elettrocardiogramma, ne'dall'eco del cuore e tiroide, se non un ritmo sinnusale tachicardico su base ansiogena. Da qualche mese l'apparecchio digitale rileva valori pressori tendenzialmente bassi (90/60) e, in qualche occasione, una frequenza cardiaca di 40 Btm. In questo periodo avverto stanchezza alle gambe e senso di vertigine, ma premetto che a causa di ciò'sto vivendo uno stato ansioso costante. Volevo delucidazioni riguardo la diminuzione della frequenza, se magari l'apparecchio puo'rilevare delle extrasistoli e dare una frequenza bassa o possa trattarsi di un problema più serio. Chiarisco che ripetendo la misurazione i battiti tornano normali. Grazie per l'attenzione.

Risposta del 08 settembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Anche se non ho in visione i suoi esami, credo di poterla tranquillizzare con sicurezza. La presenza di rare eaxtrasistoli è frequente in quasi tutte le persone, tanto da essere considerate un fenomeno praticamente normale. Soprattutto quando, come in lei, l'elettrocardiogramma e l'eco sono normali. Non deve badare alla singola rilevazione degli apparecchi digitali, ma solo quando viene controllata. Infatti, come dice lei, le rilevazioni successive sono normali.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube