Capogiri e  formicolio

07 febbraio 2005

Capogiri e formicolio




Domanda del 03 febbraio 2005

Capogiri e formicolio


Buon giorno,
Ho 30 anni sono una persona molto ansiosa fin da bambino soffro di obesita' , inoltre ho una scoliosi abbastanza accentuata che mi porta spesso dei dolori alla schiena .
Per via della cattiva alimentazione ho una steatosi epatica , che ultimamente in seguito a una importante dieta si sta normalizzando.
Da 5 mesi pero' avverto dei saltuari pizzicori a volte formicolii alle dita delle mani e dei piedi , ma la cosa piu' fastidiosa e' un continuo senso di capogiro leggero , ma presente ogni giorno tutti i giorni.
Mi sento spesso stanco
Ho anche gli occhi arrossati e stanchi.
Ho esegiuto rmn cervicale e lombare dove emerge una piccola ernia intraspongiosa lombare , la cervicale e' perfetta anche se l'ortopedico notava una riduzione della fisiologica lordosi.
eseguito una visita dall'otorino con video nistagmo grafia da cui non emerge nulla di anormale .
Con l'otorino abbiamo ipotizzato un problema di contrazione muscolare e sto provando ad assumere del muscoril ,senza particolari risultati.

Cosa mi consiglia?

Il vivere in questo perenne senso di sbandamento mi porovoca molto fastidio e
sono molto preoccupato tanto che spesso ho crisi di Ansia ....
Risposta del 07 febbraio 2005

Risposta di:
Dott. CORRADO IACCARINO


Gentile signore,
se lei provasse da solo a rileggere la sua richiesta di consulenza capirebbe che il suo problema principale è l' Ansia .
Indubbiamente vi è una situazione reale evidenziata dagli esami che lei ha eseguito, che può essere responsabile dei fastidi da lei riportati. Tuttavia lo stato ansioso è responsabile della amplificazione di questi fastidi.
Se lei vede un gatto insospettito vede un animali i cui muscoli sono tesi in attesa di saltare all'attacco o alla fuga. Ebbene lo stato di Ansia ha lo stesso effetto, quello di una tensione piscologica, che poi si trasforma anche in una tensione muscolare, che porta ai dolori muscolari, al capogiro ed ai pizzicori, data la tensione cervicale, nonchè alla stanchezza fisica.
Quindi le consiglio
una visita psichiatrica per il trattamento dell' Ansia
una visita fisiatrica per cicli di fisokinesiterapia con attenzione per la ginnastica posturale che potrebbe anche ripetere du volte all'anno, ai cambi di stagione per assicurarsi un giro di boa ai 40 anni migliore
una visita ortopedica per il monitoraggo della sua scoliosi
una visita dietologica per intraprendere una soluzione per la sua obesità
L'ernia intraspongiosa non è una malattia ma semplicemente la prova che lei sta sfruttando troppo la sua colonna scoliotica con l'eccessivo peso.

Dott. Corrado Iaccarino
Specialista in Neurochirurgia
Medico Ospedaliero
CASERTA (CE)

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Potrebbe interessarti