Carcinoma mammario

21 maggio 2007

Carcinoma mammario




18 maggio 2007

Carcinoma mammario

da un semplice nodo al seno di circa 1. 12 cm. evidenziato da eco+mammografia ed agoaspirato (con esito poco specifico). Si è giunti, dopo l'intervento, a diagnosticare un carcinoma con altri piccoli addensamenti che prima si credevano fossero microcalcificazioni. Le conclusioni fatte dal chirurgo sono le seguenti: "quadro non bello ma che non desta preoccupazioni in quanto è possibile uscirne in modo egregio. dall'esame istologico (in fase di studio ) si può stabilire il percorso da seguire. ( Dalla sua esperienza) dubbi sulla conservazione del seno in un facile successivo intervento. In un vostro articolo ho letto l'azione demolitiva non può essere considerata come un'efficacia in più rispetto alla conservazione del seno. E mi capisca che una donna a 39 anni si sente ancora come tale. . . Le sarei immensamente grata se mi desse un parere alla luce di quanto sopra esposto. Ringraziando anticipatamente la saluto.

Risposta del 21 maggio 2007

Risposta a cura di:
Dott. MARCO GAETANO VALTER EBOLI


credo che in base all'esito istologico del nodulo, la sua sede, la conformazione della ghiandola e le attese della pz si potra' programmare l'intervento piu' idoneo-ma senza questi elementi ogni mio giudizio o opinione sarebbero approssimativi.

dott. marco eboli

Dott. marco eboli
Casa di cura convenzionata
Specialista in Chirurgia apparato digerente
ROZZANO (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa