Chiarimenti su mammografia

31 gennaio 2015

Chiarimenti su mammografia




29 gennaio 2015

Chiarimenti su mammografia

Gentili medici,
chiedo cortesemente un Vs. parere in merito a degli esami effettuati da mia sorella in data 28-01-2015.

MAMMOGRAFIA: in sede retroareolare sinistra si osserva la presenza di un'area di distorsione parenchimale che tende a dissolversi con l'esame di dettaglio. Necessaria integrazione diagnostica con esame ecografico per una corretta valutazione strutturale del parenchima e del reperto segnalato a sn. il risultato dell'esame stabilirà il successivo iter diagnostico.
ECOGRAFIA MAMMARIA:componente ghiandolare addensata e disomogenea come per una mastopatia fibrocistica bilaterale (già presente nelle precedenti ecografie). No linfonodi ascellari. Dato il referto odierno mammografico si consiglia nuova mammografia a distanza di 6 mesi.
Mia sorella fa presente che esegue questi esami ogni 2 anni e che all'età di 44 aa. ha subito isterectomia(tolto completamente utero e lasciate ovaie) e che non esegue nessuna terapia per la menopausa.
Le domande sono:
1) delucidazione in merito al referto della mammografia;
2) se è corretto attendere 6 mesi per altra valutazione;
3) se invece è necessario oppure opportuno effettuare altri tipi di esami od altro
al più presto possibile.
RingraziandoVi anticipatamente per le cortesi risposte che potrete fornire invio cordiali saluti.


Risposta del 30 gennaio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ANDREA DE MATTEIS


La mammografia pur segnalando un'area di distorsione parenchimale, non mette in evidenza formazioni nodulari, né microcalcificazioni. L'ecografia mammaria è negativa e immodificata rispetto al precedente esame. Consiglio di ripetere tra 3 mesi una ecografia mammaria ed eventualmente una Risonanza magnetica mammaria.

Prof. Andrea de Matteis
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Endocrinologia, Diabetologia e malattie del ricambio
Specialista in Oncologia
Napoli (NA)
Risposta del 31 gennaio 2015

Risposta a cura di:
Dott.ssa FRANCA PAGLIA


BUON POMERIGGIO
APPREZZO MOLTO L. AFFETTO VERSO SUA SORELLA
NON MI HA SPECIFICAT0 DATI GENERALI DELLA PAZIENTE MA DAL REFERTO MAMMOGRAFICO E DALL. ISTERECTOMIA PRESUMO DOPO I 50 AA
VUOL DIRE CHE ALL. ESAME RADIOGRAFICO VEDEVANO QUALCOSA DI ANORMALE
A SX CHE POI SI CHIARISCE CON ECO MIRATA L. ECO DOVREBBE TRANQUILLIZZARCI PERCHE' SEMBRA CHE NON CI SIA NIENTE IN QUANTO
MASTOPATIA FIBROCISTICA VUOL DIRE CHE IL SENO DI SUA SORELLA SI
PRESENTA NORMALMENTE IN QUESTO MODO
NON SONO D, ACCORDO CON IL CONTROLLO A SEI MESI
PORTI SUA SORELLA DAUN SENOLOGO SPECIALISTA
CHE LE CHIARIRA' ILTUTTO ANCHE CON UNA VISITA
PERCHE' IL DUBBIO RIMANE
C, E O NON C, E' QUALCOSA CHE NON VA?
O E' SOLO IL SENO IN QUESTO MODO
CORDIALI SALUTI
DOTT PAGLIA

Dott. Ssa Franca Paglia
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
COMO (CO)

Ultime risposte di Salute femminile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube