Cisti sacro-coccigea

09 gennaio 2006

Cisti sacro-coccigea




22 dicembre 2005

Cisti sacro-coccigea

cIRCA DUE ANNI FA, HO INCOMINCIATO AD ACCUSARE DOLORE NELLA ZONA COCCIGEA. IL MIO MEDICO CURANTE, MI DISSE CHE ERA UNA FISTOLA(ALL'ALTEZZA DEL COCCIGE HO UN PICCOLO BUCO). DA ALLORA HO GIRATO PER MOLTI MEDICI DAI QUALI HO OTTENUTO SOLO PARERI DIVERSI. UNO DI ESSI MI PRESCRISSE UN'ECOGRAFIA DALLA QUALE VENNE FUORI LA PRESENZA DI UNA PICCOLA CISTI(3 MM). NON HO PERDITE DI PUS ECC. , MA IL DOLORE E' PERSISTENTE ED A VOLTE INSOPPORTABILE. NONOSTANTE LA NON FUORIUSCITA DI PUS, PUO' TRATTARSI DI UNA FISTOLA? TRA I VARI PARERI, MI E' STATA DIAGNOSTICATA(RISULTANTE ANCHE DA RADIOGRAFIA)UNA CONFORMAZIONE AD UNCINO DEL COCCIGE:IL DOLORE, NONOSTANTE LA CISTI ED IL PICCOLO BUCO, PUO' DIPENDERE SOLO DA QUESTO? INIZIALMENTE, HO DIMENTICATO DI DIRLE, UN MEDICO, OPERO' UN PICCOLO TAGLIO IN CORRISPONDENZA DEL FORO, DAL QUALE DISSE, FUORIUSCI' UN PO' DI PUS. NON SO COSA PENSARE, MI AIUTI LEI CON UNA DELUCIDAZIONE IN MERITO, PERCHE' IL DOLORE E' SEMPRE PIU' ACUTO.

Risposta del 28 dicembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. CLAUDIO BERNARDI


Gentile signore,

la cisti sacrococigea può dare dolore anche forte. Generalmente questo è associato ad infiammazione dei tessuti e/ infezione vera e propria. In effetti è piccola da come la descrive l'ecografia. Qualche notizia in più si potrebbe avere dall'ecografia transanale, per escludere eventuali tratti fistolosi.
La particolare conformazione del coccige può essere responsabile del dolore solo in alcune posizione ( ad es. seduto).
Saluti
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica Estetica

Dott. Claudio Bernardi
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
ROMA (RM)

Risposta del 09 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI LEONI


La patologia descritta sembra proprio un "Sinus Pilonidalis", che è una formazione infiammatoria cronica dovuta all'incistamento di un pelo nei tessuti molli a livello sacrale.
Frequente nel maschio latino mediterraneo, quindi peloso, meno nella donna, ma comunque riscontrabile, necessita per la guarigione definitiva di una completa asportazione chirurgica.
Se la cisti non è complessa, cioè limitata nelle ramificazioni magari con foro singolo, può essere asportata in Day Surgery in anestesia locale con dimissione nel pomeriggio.
Deve però essere seguita attentamente nei giorni successivi dal chirurgo per adeguate medicazioni locali per evitare le infezioni.
Ogni paziente ovviamente deve essere considerato separamente perchè in letteratura medica sono stati proposti più di 100 (cento !) interventi per questa semplice patologia : ciò significa che i dispiaceri per paziente e chirurgo, anche per un problema apparentemente banale sono frequenti. . .

Nel frattempo le consiglio bidet tiepido-caldi con Amuchina 2% 20 cc per litro di acqua tiepido calda 2 volte al giorno per 5-10 minuti cercando di immergere la parte di cute con la cisti sott' acqua : se la cisti "spurga" attraverso il piccolo foro il dolore diminuisce o scompare perchè è dato dalla tensione dei tessuti infiammati.

Cari saluti da Giovanni Leoni

Dott. Giovanni Leoni
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
VENEZIA (VE)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa