Colesterolo e trigliceridi alti

30 gennaio 2015

Colesterolo e trigliceridi alti




28 gennaio 2015

Colesterolo e trigliceridi alti

Dottore buongiorno, ho 36 anni sono un ragazzo normopeso, svolgo molta attività fisica (corro almeno 40Km alla settimana più bicicletta e sci) e sono un modestissimo fumatore (2-3 sigarette al giorno)

Le scrivo per chiederle un parere.

In un recente esame del sangue di routine fatto a metà gennaio, i miei indicatori lipidici sono risultati alti (colesterolo totale 255, HDL 42, trigliceridi 225 tutto il resto è nella norma salvo un valore di azotemia leggermente fuori dai limiti). Ho sempre avuto questo problema da almeno dieci anni con valori analoghi ed è uno dei motivi per cui negli ultimi due anni ho cominciato a svolgere attività sportiva in modo costante. Purtroppo quest’attività non ha contribuito a migliorare questi indicatori. Mangio in maniera generalmente sana senza però essere ossessionato dal tagliare sempre e comunque tutto quello che potrebbe non andare bene.

Il mio dottore vorrebbe che cominciassi a prendere statine per ridurre i valori di cui sopra.

In un altro consulto privato, un cardiologo
mi ha suggerito di provare per qualche mese con Armolipid Plus. Si tratta di un supplemento che però contiene lo stesso principio attivo delle statine ma in una forma naturale (riso rosso fermentato) e essendo venduto come farmaco da banco non mi da tutte le garanzie di essere stato testato su un lungo periodo e per eventuali effetti collaterali.

Durante la più recente visita medico sportiva che non ha rilevato niente di anomalo né come ecocardiogramma né come elettrocardiogramma il medico cardiologo mi ha consigliato di iniziare con le statine.
Posso chiederle cosa mi consiglia di fare?

Grazie

Saluti


Risposta del 30 gennaio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La sua situazione è controversa, perché i valori sono ai limiti. Alcuni esperti nelle dislipidemie ritengono che con i suoi valori del colesterolo si può aspettare a iniziare terapie. Ma i cardiologi, in generale, non sono d' accordo. Per ora, io sarei favorevole a provare il prodotto naturale. Non deve temere effetti collaterali. Può provarlo per 5-6 mesi e poi controllare gli esami. Invece, per i trigliceridi, può ricorrere agli omega-3, che non sono veri farmaci e non hanno effetti collaterali.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube