Consiglio

01 aprile 2020

Consiglio




11 marzo 2020

Consiglio

Salve ho 34 anni ho fatto una RM cervello è tronco encefalico, e un angio del distretto vascolare intracranico senza contrasto. Per continue emicranie e scosse elettriche in testa con momentanea paralisi della lingua, quest'ultima fin dall'infanzia. All'esame dimostra la presenza di sporadiche puntifirmi aereole iperintense nella seguenza t2 dipendente che interessano assai limitatamente la sostanza bianca frontale e peritrigonale con minimo interessamento dei gangli motori della base che appaiono da riferire prevalentemente ad alcune puntiformi aree di focale gliosi parenchimale esito di danno di tipo anossico di aspetto aspecifico. L'indagine angio-rm dei vasi arteriosi intracranici dimostra piccola dilatazione aneurimatica sacciforme a livello del profilo mesiale del sifone carotideo di destra del diametro di circa 3, 5mm. Ho fatto una visita con il neurologo e mi ha detto che non c'è niente e che devo tenere sotto controllo il aneurisma con controlli ad 1anno. Mi devo fidare o è il caso di sentire un altro parere da un altro medico? Grazie mille

Risposta del 01 aprile 2020

Risposta a cura di:
Dott. ANDREA IOZZELLI


Buongiorno. Il Collega neurologo ha risposto correttamente, secondo la mia opinione. Gli elementi puntiformi nella sostanza bianca (osservati alle sequenze T2-pesate) sono del tutto aspecifici, spesso hanno cause imprecisate e sono molto comuni. Nella gran prevalenza di casi sono reperti casuali alla RM eseguita per svariate motivazioni mediche e solitamente non hanno correlazione con sintomi o sindromi specifiche. Di sicuro l'aneurisma va tenuto sotto controllo effettuando un'esame annuale di angio-RM. Saluti

Dott. Andrea Iozzelli
Specialista attività privata
Specialista in Radiodiagnostica
Macerata (MC)

Ultime risposte di Mente e cervello

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube