Criptorchidismo, va tenuto sotto controllo?

31 marzo 2006

Criptorchidismo, va tenuto sotto controllo?




28 marzo 2006

Criptorchidismo, va tenuto sotto controllo?

Sono nato con il testicolo destro ritenuto e operato a 7 anni per riportare il testicolo in posizione. Ora è più piccolo ed in posizione elevata, attaccato all'inguine. Al testicolo sinistro ho avuto un varicocele di cui sono stato operato a 18 anni. Ho fatto un'ecografia dove è stata rilevata un cisti vicino al testicolo sinistro: è rilevante? Ho saputo che il criptorchidismo è un fattore di rischio per il cancro ai testicoli: è il caso di sottopormi a dei controlli di rutine? Che esami dovrei fare e con quale frequenza? Grazie per la cortese risposta.

Risposta del 31 marzo 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Le informazioni che lei ha sono esatte. La sua situazione deve essere attentamente monitorizzata senza drammi. Ogni 12 -18 mesi può essere utile una valutazione andrologica o urologica con eventuale ecografia delle borse scrotali. Utile anche l'autoosservazione e l'autopalpazione dei testicoli fatte periodicamente in modo non maniacale. Ogni novità deve essere segnalata allo specialista. La formazione cistica che lei segnala è una situazione clinica molto frequente e generalmente inocua da un punto di vista clinica. Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute maschile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube