Depressione? paroxetina

28 febbraio 2006

Depressione? paroxetina




22 febbraio 2006

Depressione? paroxetina

DIVERSI GIORNI FA VI HO INVIATO UN'ALTRA MAIL MA ANCORA NON HO RICEVUTO RISPOSTA. CHIEDO ANCORA DEI CHIARIMENTI: DA ALCUNI ANNI (CIRCA 7) HO AVUTO UN CALO DELL'UMORE CON ATTACCHI DI PANICO E IPOCONDRIA. FUI CURATO CON PAROXETINA E XANAX AL BISOGNO E SONO STATO BENE PER UN PAIO DI ANNI POI CI SONO ANCORA RICADUTO ED HO PRESO DI NUOVO GLI STESSI FARMACI PER CIRCA 5 MESI E MI SONO RIPRESO. ADESSO DA SETTEMBRE SCORSO DOPO VARIE VICISSITUDINI NEGATIVE SIA SUL LAVORO CHE FAMILIARI CHE ECONOMICHE CISONO RICASCATO MA DI BRUTTO INFATTI NON RIUSCIVO A DORMIRE NE DI NOTE CHE DI GIORNO SE NON QUALCHE ORA LA NOTTE. ADESSO STO PRENDENDO PAROXETINA, XANAX AL BISOGNO E 15 GOCCE DI MINIAS LA SERA E RIESCO A DORMIRE QUALCHE ORA IN PIU'. IL MIO STATO IPOCONDRIACO MI HA PORTATO A FARE TANTI ESAMI TRA CUI E' RISULTATO ERNIA IATALE ESOFAGITE DA REFLUSSO CISTITE DA UREAPLASMA UREALYTICUM UN AUMENTO DI GLOBULI BIANCH (15. 000) CALCOLO RENALE. ADESSO HO DISTURBI COME TREMORI SENTO FREDDO DOLORI AL PETTO ALLE SPALLE FORMICOLIO AL BRACCIO SINISTRO ERUTTAZIONI E QUANDO MANGIO QUALCOSA MI DA FASTIDIO AL PASSAGGIO NELL'ESOFAGO E ME LO SENTO SEMPRE IN GOLA E GLI ALIMENTI NON SONO DEL TUTTO DIGERITI NELLE FECI. PRENDO AL BISOGNO IL GAVISCON. PUO' ESSERE CHE QUESTI DISTURBI SONO PROVOCATI DALLA PAROXETINA E SE PASSERANNO (LA PAROXETINA LA STO PRENDENDO DALL'INIZIO DI FEBBRAIO). POSSO PRENDERE INSIEME ANCHE L'OFLOXACINA (OFLOCIN) PER LA CISTITE E IN PIU' DA DIVERSI MESI STO FACENDO PSICOTERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE E IN PIU FRA 2 O 3 MESI MI DOVREI SPOSARE. CE LA FARO' A USCIRNE FUORI. DATEMI PER PIACERE TUTTI ICONSIGLI, GRAZIE. IL TUTTO COMUNQUE E' STATO PRESCRITTO DA MEDICI E VI SCRIVO DALLA TERRONIA. A PRESTO

Risposta del 28 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa CRISTIANA CECCHI


Alcuni dei disturbi da lei la lamentati (es. tremori, eruttazioni) possono considerarsi fra gli effetti collaterali della paroxetina e come tali tendono a diminuire nel tempo ma bisogna dire che possono avere altre cause e/o concause. L’eruttazioni ad esempio sono sintomi anche di Esofagite. Tremori e dolori al petto possono far parte di un quadro ansioso; certamente bisogna prima escludere ogni causa organica (la stessa Esofagite da reflusso può manifestarsi con dolore retrosternale). A quanto ho potuto capire lei è si è rivolto a più medici e sta facendo inoltre una psicoterapia, di conseguenza mi sembra sufficientemente seguito; cerchi quindi di tranquillizzarsi e di nutrire piena fiducia nei colleghi che la seguono, rivolgendo loro suddette domande. Probabilmente molti dei disturbi da lei lamentanti fanno parte sia dell’ Esofagite che le è stata diagnosticata sia del quadro psicopatologico ma solo tramite colloqui e visite adeguate è possibile stabilirlo. Ecco perché i medici che l’hanno in cura potranno rispondere adeguatamente ai suoi dubbi. Mi permetto solo di aggiungere una cosa. Per l’ Esofagite da reflusso esistono degli accorgimenti da seguire come eliminare alcuni cibi (grassi, panna, cioccolato, menta, alcolici, tè e caffè, ecc), perdere peso se in sovrappeso, evitare il fumo. Chieda maggior informazioni al suo curante. Dal punto di vista psicologico sono comunque convinta che la psicoterapia intrapresa, in associazione ai farmaci, sia la via giusta per i suoi disturbi.

Cordiali saluti

Dott. Ssa Cristiana Cecchi
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
FIRENZE (FI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube