Diplopia

02 gennaio 2006

Diplopia




22 dicembre 2005

Diplopia

Mio marito, 55 anni, iperteso, cinque anni fa è stato sottoposto ad un intervento di sostituzione (con tubo in dacron) dell'aorta e dell'arco aortico per dissecazione aortica acuta di tipo A. In seguito all'intervento gli capitano, talvolta più frequentemente a volte più di rado, degli episodi di diplopia che durano massimo un paio di minuti. Ha fatto una TAC, una visita neurologica, varie visite oculistiche, ma non è emerso nulla. Vorrei sapere se questi episodi possono essere connessi al tipo di intervento subito (circolazione extra-corporea, ecc. ) e se ci sono altri accertamenti/esami che andrebbero fatti. Grazie.

Risposta del 25 dicembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


La risonanza con mezzo di contrasto, è forse più indicata. Inoltre bisogna indagare con esami specifici perchè a 55 anni si è fatto quel problema all'aorta, il colesterolo non è i solo implicato, ma tante altre cause che vanno cercate. Saluti Alberto Moschini 3488240402 alberto3691@alice. It

Dott. Alberto Moschini
CARRARA (MS)

Risposta del 29 dicembre 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa MILENA DE MARINIS


Non viene specificato se la "visione dopia" che definisce diplopia è associata a "strabismo" transitorio.
In prima istanza, consiglierei una visita neurologica, possibilmente preceduta da una Risonanza Magnetica cerebrale e da esami della tiroide (TSH, FT3, FT4).

Prof. Milena De Marinis
Universitario
Specialista in Neurologia
ROMA (RM)

Risposta del 02 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. MASSIMILIANO ZARAMELLA


lE CONSIGLIO DI COMPLETARE L'ITER DIAGNOSTICO CON UN ECOCOLORDOPPLER DEI TRONCHI SOVRAORTICI PER ESCLUDERE UNA PATOLOGIA A CARICO DELLE ARTEIE CAROTIDI E/O VERTEBRALI. CORDIALI SALUTI
MASSIMILIANO ZARAMELLA

Dott. Massimiliano Zaramella
Medico Ospedaliero
VICENZA (VI)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa