Ernia discale

27 ottobre 2006

Ernia discale




21 ottobre 2006

Ernia discale

Inanzitutto buongiorno, sono un uomo di 34 anni da circa 2 anni avevo cominciato a fare attività fisica in una palestra per tenermi in forma. A giugno 2006 dopo un mal di schiena mi si è manifestato anche un dolore nella gamba dx. Su cosiglio del mio medico ho fatto una risonanza con i seguenti risultati:il disco l1 l2 presenta ernia mediana che impronta il sacco durale, il disco l4 l5 presenta debordanza postero-laterale sinistra che si accosta al sacco durante e sporge nel forame radicolare di sx, il disco l5 s1 presenta ernia paramediana destra che impronta il sacco durale e comprime l'emergenza radicolare s1 dx. Ho interpellato un neorochirurgo che mi ha suggerito di provare con la tecnica del ozono terapia per l'ernia l5 s1. Dopo l'ozono terapia è passato un mese ma senza risultati di miglioramento. Ho consultato un altro neurochirurgo il quale mi disse che il mio problema alla gamba era dato dal'ernia in l5 s1 e le altre vista la risonanza erano discopatie che non avevano effetti di complicanza. Mi suggerì l'intervento, sono stato sottoposto ad intervento il 22-08-06con tecnica microchirurgica: ridotta emilaminectomia l5-s1 destra e discectomia. Ho continuato la convalescenza con iniezioni di muscoril e feldene per 20 giorni e gocce di lixidol. Alla prima visita di controllo dopo 45 giorni presentavo ancora dolori alla gamba apparsi dopo circa 7 giorni dall'intervento e via via diminuiti. Alla visita mi hanno consigliato di fare fisioterapia con terapia fisica applicata; tens, magneto, laser. Ho effettuato 10 sedute di tecarterapia associata a degli esercizi di streching che devo dire la verità più che darmi solievo mi aiutano ad avere male dopo averli fatti. Presento ancora dolori e fastidi alla gamba dx sento tirare sopratutto quando cammino. E' una cosa normale a distanza di 2 mesi dall' intervento ad avere ancora i sintomi che le ho descritto? Sono preoccupato che questo male alla gamba non sparisca più.

Risposta del 27 ottobre 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Non posso dirLe molto, senza una visita e senza eventuali esami post operatori. Dovrebbe eseguire una NMR lombare, una EMG, dopo di che consulti ancora il neurochirurgo che l'ha operata o un altro per fare il punto della situazione.

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
17 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
Disturbi dell'umore
13 febbraio 2020
Patologie mediche
Disturbi dell'umore
Vittime del web: stressati da facebook
13 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Vittime del web: stressati da facebook
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube