Esito rm encefalo per sospetta sclerosi multipla

27 settembre 2019

Esito rm encefalo per sospetta sclerosi multipla




23 settembre 2019

Esito rm encefalo per sospetta sclerosi multipla

Buonasera, vi scrivo per chiedervi cortesemente una spiegazione degli esiti della RM eseguita. Parto dal principio (2017) inizio con forti dolori e parestesia alla spalla e al braccio SX, durato qualche mese, poi più leggero ma cmq presente, a gennaio di quest'anno mi è venuta una neurite ottica senza aver subito cali della vista. A marzo mi sveglio con una mandibola (SX) insensibile, il neurologo mi prescrive RM per sospetta leucoencefalomielopatia. A luglio altra neurite ottica, durata circa 15g e accompagnata da diplopia passata in carica 1 mese. Ora ho eseguito la RM. RM encefalo: esame eseguito prima e dopo la somministrazione di MDC paramagnetico e. v. con sequenze SE, TSE, GRE, FLAIR ed EPI-Dwl pesate in t1, t1fat sat e t2 secondo piani assiali, sagittali e coronali. Non aree di restrizione della diffusività riferibili a lesioni ischemiche in fase acuta/subacuta. Presenza di alcune puntiformi aree di alterato segnale, iperintense nelle sequenze a lungo TR, in corrispondenza della sostanza bianca iuxcorticale frontale SX, centro semiovale SX, emisezione destra del ponte, in sede centro pontina, in sede periventricolare a livello della cella media del ventricolo laterale SX e in sede peritrigonale dx, aspecifiche; utile inquadramento clinico laboratoristico al fine di escludere una eventuale patologia demielinizzante. Non aree di patologico contrast- enhancement. Spazi liquorali cisterno corticali e camere ventricolari nella norma per età, strutture mediane in asse. Alla base di un referto così, si potrebbe escludere una m. Demielinizzante? Grazie mille per l'aiuto che spero vogliate darmi. Buona serata

Risposta del 27 settembre 2019

Risposta a cura di:
Dott. PIETRO ADDAMO


Buonasera SIgnora, non sono un neurologo ma mi occupo di medicina antalgica integrata e in varie occasioni ho dovuto fronteggiare le disestesie/parestesie, che possono trasformarsi in dolore importante in pazienti giovani con malattie demielinizzanti.
Dai sintomi che riferisce e dal referto della RM Le consiglio di rivolgersi al centro referente più vicino alla sua città in modo da approfondire e perfezionare la diagnostica.
Rimango comunque a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Le invio cordialmente un grande augurio per la Sua salute.


Dott. Pietro Addamo
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Anestesia e rianimazione
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
Grosseto (GR)

Ultime risposte di Mente e cervello

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Elettroencefalogramma
18 novembre 2019
Guida alle analisi mediche
Elettroencefalogramma
Hai problemi di memoria?
14 novembre 2019
I quiz della salute
Hai problemi di memoria?