Extrasistole

03 agosto 2015

Extrasistole




29 luglio 2015

Extrasistole

Buongiorno Dott. prima di tutto La devo ringraziare tanto per la risposta tempestiva che mi ha fatto arrivare pochi giorni fa e da li ho preso lo spunto per andare dal mio dottore e ho spiegato il caso del mio problema, il mio dott. mi ha detto andiamo per gradi e tramite Asl mi ha mandato ha fare l'ECG  e l'Ecocardiogramma colordoppler.
  caso strano uno ha dato disdetta e ho trovato subito il posto.
Sintomi: Da ca. 1 anno a periodi avverto cardiopalmo di tipo extrasistolico  non sempre, che avverto alla bocca dello stomaco, talora accompagnata da Tosse, e sia quando sono agitato oppure quando eseguo uno sforzo piu'pesante, in poche parole quando il mio cuore va verso gli 80 battiti al minuto sento queste extrasistole, quando il cuore batte sui 65-72 battiti non sento niente, sono in cura con triatec una compr. e Tenormin mezza compr. e Esidrex mezza compressa tutto dopo colazione.
Esame Obiettivo: Toni validi Pedidie ++ Tibiali posteriori. Non stasi Non soffi carotidei PA 140/85
ECG: ritmo sinusale FC 84/min PQ 0, 14" Rapporto R/S in V1 uguale ad 1 Alcune DPV monomorfie tipo BBDx in V1 ed asse a dx, avvertite.

Ecocardiogramma color-doppler: scarsa qualita'delle immagini. Ventricolo sx non dilatato, lievemente ipertrofico con normale funzione contrattile (FE 65%) ed iniziale alterazione del rilasciamento diastolico, Bulbo aortico minimamente ectasico (41 mm ), cuspidi mal visualizzabili, lieve rigurgito aortico. Valvola mitrale di normale morfologia.   Cavita'dx non dilatate.

Conclusioni: Extrasistolia ventricolare   monomorfia  sintomatica in soggetto molto ansioso. Iniziale cardiopatia ipertensiva e lieve ectasia bulbo aortico con lieve rigurgito.
Secondo  Lei Dott. da questo esito e'una cosa grave, cosa ne pensa sempre quando ha un attimo di tempo, e la ringrazio tanto tanto anticipatamente.

Risposta del 03 agosto 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


No, non è grave. Concordo con la terapia consigliatale. Deve tenere molto ben controllata la pressione arteriosa e, naturalmente cercare di ridurre lo, stato ansioso.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube