Indici di stress

02 settembre 2013

Indici di stress




27 agosto 2013

Indici di stress

Buonasera,
da qualche mese soffro di Ansia generalizzata, e su consiglio della specialista psichiatra sto assumendo il citalopram 20 mg/die, e all'accorrenza il tavor. Siccome esistono varie teorie secondo le quali Ansia e stress inciderebbero sulla salute perchè andrebbero a modificare certi equilibri neuro ormonali, la mia domanda è se esiste un modo per controllare la effettiva incidenza dello stress sul fisico. Per esempio è corretto ritenersi al sicuro quando la pressione sanguigna e la glicemia restano normali, dal momento che gli stessi tendono ad alzarsi in seguito a stress ad Ansia cronici? ?? Grazie per la cortese risposta. Cordiali saluti.

Risposta del 01 settembre 2013

Risposta a cura di:
Dott. ROBERTO DI RUBBO


Gentile Utente,
lo stress può essere definito come una reazione emozionale intensa a una serie di stimoli esterni/interni che mettono in moto risposte fisiologiche e psicologiche, mediate anche dagli ormoni, allo scopo di arrivare all'adattamento. Fortunatamente il corpo/mente ha notevole resistenza anche a stati prolungati di stress. Esiste però la possibilità che il corpo/mente entri in uno stato di maladattività, cedendo, diciamo così, su qualche fronte. In questo caso insorge un disturbo prevalentemente fisico o mentale evidente. Il fatto che indicatori quali la misurazione di glicemia, pressione arteriosa, altri parametri emodinamici siano nella norma, dovrebbe tranquillizzarla sul fatto che il suo organismo sta rispondendo bene ai fattori stressanti: Ciò non toglie che, nei limiti del possibile, sia utile cercare di ridurre l'intensità di tali fattori. Seguire una farmacoterapia, come sta facendo, per il suo disturbo da ansia generalizzata è già un modo di ridurre l'intensità di tali fattori.
Cordialità
Dr Roberto Di Rubbo

Dott. Roberto Di Rubbo
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
Firenze (FI)
Risposta del 02 settembre 2013

Risposta a cura di:
Dott. MARCO PAOLEMILI


La teoria che cita è molto accreditata, purtroppo non è facilmente verificabile controllare i parametri che incidono nella risposta stress correlata, poichè sono ormonali e infiammatori. Pressione sanguigna e glicemia non sono indicatori di stress. Tendono ad alzarsi per effetti fisiologici dello stato di Ansia, di allarme dell'organismo.

Dott. Marco Paolemili
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Psichiatria
Roma (RM)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa