Inseminazione assitita

24 gennaio 2006

Inseminazione assitita




20 gennaio 2006

Inseminazione assitita

gentile dottore, ho 31 anni e da un paio di anni io e mio marito desideriamo avere un bambino senza successo. Inizialmente ho fatto io gli esami ormonali e la prolattina prodotta dalla mia ipofisi risultata troppo alta ma, con una cura appropriata è tornata nella norma (mi chiedo se potrà salire nuovamente). In un secondo tempo mi sono stato diagnosticato il virus HPV che, per fortuna, è stato eliminato con un rapido intervento. Mi erano già stati diagnosticati anche impianti endometriosici e a novembre sono stata operata senza problemi. Al momento sto facendo una cura di enantone e quindi. . . dobbiamo ancora attendere. Durante l'intervento di endometriosi, comunque, le tube sono state trovate libere e quindi, finalmente, mio marito si è deciso anche lui a fare degli esami e, purtroppo, lo spermogramma è risultato molto. . . come dire. . . compromesso! Il mio ginecologo sostiene che l'unica possibilità per noi di avere un figlio sia l'inseminazione assitita. Lei cosa ne pensa? Il medico ritiene che un andrologo non otterrebbe alcun risultato. . . E poi sa dirmi i costi dell'inseminazione? Ringraziandola porgo distinti saluti Lucia

Risposta del 24 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Prima di pensare ad una soluzione terapeutica al vostro problema è importante capire perchè suo marito presenta una alterazione del liquido seminale. E' per questo motivo risulta importante consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute femminile

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa