Intubazione e crisi respiratoria

02 febbraio 2007

Intubazione e crisi respiratoria




30 gennaio 2007

Intubazione e crisi respiratoria

sono roberta;una ragazza di 26 anni.
vi ho scritto tante volte ma senza mai avere una risposta, nell'ultima vi ho scritto della mia delusione per le vostre mancate risposte. . . Beh neanche a quella avete risposto!!però nn ho mai smesso di collegarmi nel vostro sito perchè lo trovo bello e interessante.
vi chiedo scusa so benissimo che a scrivervi è tanta gente e dovete dare retta a tutti però vi prego aiutatemi. . . . . . . . Già una volta ho parlato di questa mia paura che mi tormenta, vorrei almeno capire a chi mi devo rivolgere:
ho una bimba di 3 anni che adoro vorrei farle un fratellino ma la paura di affrontare un'altro intervento mi terrorizza;vi spiego il motivo purtroppo l'ho avuta con il cesario dovevo fare l'epidurale ma dopo 4 punture la mia sensibilità alle gambe era sempre la stessa;hanno dedotto che avevo le vertebre schiacciate nn potevo farla;sono passati così all'anestesia totale al risveglio ho avuto una crisi respiratoria è strano ma ricordo quel momento come se fosse accaduto ieri mi chiedevano << cos'hai?>> io mi agitavo muovevo la testa mi strappavo "nn mi ricordo cos'era forse una mascherina per l'ossigeno" ho vomitato poi buio di nuovo nn so quanto tempo è passato ma mi sono risvegliata in camera rianimazione dove mi anno tenuta 3 ore quando finalmente ho potuto toccare mia figlia ho visto i volti preoccupati di mio marito e tutti i miei familiari ho cominciato a raccontare cosa mi era accaduto versione totalmente distorta da quella dei medici che dicevano che mi ero soltanto un pò agitata.
ora mi chiedo si parla tanto di mala sanità:può un medico ammettere di aver sbagliato? di avermi intubata male? posso io ricordarmi tutto questo? perchè ho questo ricordo vivo nella mente? perchè sono pronta a metterci la mano sul fuoco? io ne ho la certezza. poi questa mattina ascoltando il tg ho saputo di una signora morta in sala operatoria che dopo aver ripetuto più di una volta di aver paura di essere intubata perchè aveva avuto un esperienza simile a quella che io sto raccontando i medici nn l'hanno ascoltata ed essa è morta per crisi respiratoria. io capisco che tutto ciò va contro di voi, io nn vi chiedo di andare contro dei vostri colleghi. Però vi prego datemi un consiglio ditemi cosa posso fare a chi mi devo rivolgere ad esp. c'è un modo per risolvere il problema per cui io nn posso fare l'epidurale? attendo fiduciosa risposta. Vi saluto cordialmente. Roberta

Risposta del 02 febbraio 2007

Risposta a cura di:
Dott. PAOLO PANTANI


Cara Roberta, io le consiglierei di rivolgersi ad un anestesista dell'ospedale dove ha fatto il cesareo per una visita: sarà possibile consultare la scheda anestesiologica e rispondere a tutte le sue domande, comprese quelle riguardanti un eventuale nuovo cesareo e decidere se sia il caso di fare esami specifici per la sua colonna. Di più non so dire ma, certamente (non per solidarietà tra medici), non si è trattato di intubazione sbagliata. Cordiali saluti e auguri per la prossima gravidanza.

Dott. Paolo Pantani
Medico Ospedaliero

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa