Otite

29 agosto 2008

Otite




25 agosto 2008

Otite

Soffro da circa tre anni di un prurito costante alla cavità di entrambe le orecchie con comparsa di crosticine e talvolta fuoriuscita di liquido. Mi era stato diagnosticato una specie di eczema alle orecchie da curare con locoidon senza particolari effetti positivi e il prurito persiste. A marzo 2008 ho contratto un'otite con perforazione del timpano all'orecchio sinistro che ho curato con antibiotici e cortisonici. Tre mesi dopo ho avuto un tappo all'orecchio destro che l'ottorino ha rimosso senza però sapermi dare spiegazioni sul mio costante prurito alle orecchie dicendo che è causato dal cerume. Tre settimane fa ho riscontrato nuovamente un principio di otite all'orecchio sinistro curato subito con clavulin e risolto in 10 giorni. Adesso da tre giorni mi sono tornati prurito e dolori sempre all'orecchio sinistro e non so se devo fare un'altra cura antibiotica, dopodomani ho la visita dal medico. Cosa può essere questo costante prurito alle orecchie? Può essere correlato con l'otite e il tappo di cerume? Perchè nel giro di pochi mesi continuo a soffrire di otite quando ne ho sofferto una sola volta da bambina nella mia vita? Grazie per l'attenzione.

Risposta del 29 agosto 2008

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO GEDDA


L'eczema è un fattore favorente le otiti: se il primo peggiora, le seconde diventano più frequenti. Sicuramente i colleghi che le hanno diagnosticato l'eczema del condotto le avranno consigliato di non far entrare nè acqua, nè sapone, nè shampoo ed, in generale, alcunchè nell'orecchio. Lei ha seguito questo principio (che spesso il paziente non osserva)?

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube